A- A+
Affari a Piazza Affari
Borsa Milano, anche CrowdFundMe e Abitare In tra i titoli della settimana
Milano, piazza Affari

Di seguito si elencano i cinque titoli lombardi che, secondo Websim, potrebbero muoversi in Borsa.

Abitare In è uno sviluppatore immobiliare attivo a Milano. Fidentiis ha confermato il giudizio Buy sul titolo, mantenendo invariato il target price, pari a 55 euro, che esprime un potenziale rialzo del 25%. La società ha inoltre avviato la campagna commerciale per Palazzo Naviglio, un edificio costituito da 76 appartamenti, ubicati nel quartiere milanese del Naviglio Grande. Gli appartamenti saranno ultimati entro la fine del 2022, per ricavi complessivi da piano pari a circa 27,5 milioni. Per approfondire clicca qui

CrowdFundMe è l’unica piattaforma di equity crowdfunding quotata. La società ha inviato alla Consob l’istanza integrativa per avviare, attraverso la propria piattaforma online, l’attività di collocamento di strumento di debito. Il fine di CrowdFundMe è quello di offrire ai suoi investitori retail anche titoli obbligazionari. La società subentra quindi in un nuovo business, un mercato da 4,3 miliardi di euro (dato 2018, fonte: 5° Report italiano sui MiniBond del Politecnico di Milano). Per approfondire clicca qui

Banca Sistema, attiva nel settore del factoring e del recupero crediti, ha siglato un accordo vincolante per l’acquisto del ramo d’azienda credito su pegno del Gruppo Intesa Sanpaolo, che comprende crediti del valore di 60 milioni di euro e sei filiali.  Gli impieghi del ramo, che genera utile, sono stati stabili negli ultimi due anni, hanno registrato un margine di intermediazione annuo di circa 9 milioni di euro. Per approfondire clicca qui

Ubi Banca sotto i riflettori. L’a.d. Victor Massiah ha rilasciato un’intervista a IlSole24Ore. Il nuovo piano industriale, che verrà presentato nel primo trimestre 2020, si baserà su uno scenario di tassi negativi per l’intero triennio. Massiah ha affermato che la banca vuole decidere la nuova partnership nel bancassurance già nel piano industriale (gli attuali accordi con Aviva e Cattolica scadono a fine 2020). Notizia disponibile agli abbonati websim  

Snam ha presentato il nuovo piano industriale al 2023. Gli investimenti complessivi salgono a 6,5 miliardi: l'incremento del 14% circa rispetto al piano 2018-2022 è riconducibile sia ai nuovi business della transizione energetica, sia a maggiori investimenti in sostituzioni. Gli obiettivi finanziari del piano sono un aumento medio annuo di oltre il 4% dell'utile netto, in linea con il target precedente, e di oltre il 3% per l'Ebitda.  Notizia disponibile agli abbonati Websim

Loading...
Commenti
    Tags:
    borsa milanocrowdfundmeabitare inaffari a piazza affari
    Regione Lombardia Video News
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    “Il Libraio”. Il nuovo libro dell'avvocato-scrittore sanremese Alberto Pezzini
    Parità di genere. La presenza femminile nelle aziende e nelle istituzioni
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Il potere deve dirottare il dissenso, lo fa anche con le sardine
    di Diego Fusaro


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.