A- A+
Milano
Amsterdam, dopo accuse di molestie cacciato maestro Gatti

Amsterdam, dopo accuse di molestie cacciato maestro Gatti

Il direttore della Concertgebouw Orchestra di Amsterdam Daniele Gatti e' stato licenziato dopo che alcune musiciste lo hanno accusato di "comportamenti inappropriati". Gatti era gia' stato accusato da una recente inchiesta del Washington Post. La stampa olandese riporta un comunicato dell'orchestra: "Dopo l'articolo del WP, diverse musiciste dell'orchestra hanno denunciato comportamenti inappropriati di Gatti", che "hanno portato a un danno irreparabile tra l'orchestra e il conduttore".

Tags:
orchestra amsterdamgattiaccuse molestiemusiciste









A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
La "cosa nera"? L'odio della classe oligarchicofinanziaria no border
di Di Diego Fusaro
AVIS. “Buon sangue non mente”: parte da Milano un originale contest
di Paolo Brambilla - Trendiest
Toninelli, pugno alzato in Aula? L'educazione è data anche dalla laurea
di Ernesto Vergani

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.