In biblioteca ci sono i libri umani. "Per spezzare i pregiudizi"


 

biblioteca vivente ap

Di Mariela Golia


Non scaffali con libri di carta, ma persone: libri in carne e ossa. Oltre trenta libri umani, provenienti
da 14 paesi del mondo, si alternano nella Biblioteca Vivente. "Queste persone mettono a disposizione le loro storie per abbattere e spezzare i pregiudizi", spiega in un'intervista ad Affaritaliani.it il coordinatore del progetto Ulderico Maggi, responsabile ABCittà società cooperativa sociale Onlus.  

Chi sono i libri umani?
"Sono italiani di altra provenienza culturale, etica, sociale e di orientamento sessuale diverso. Storie normali e particolari, giovani, anziani. C'è un ex partigiano deportato, una donna italo-algerina, una giovane pachistana. Storie normali che si intrecciano con storie che parlano del desiderio di non essere discriminati".

Come funziona la Biblioteca Vivente?
"Alla Biblioteca Crescenzago il visitatore, dopo aver fatto la tessera, può consultare il catalogo dei libri umani. Ci si prenota e si ha a disposizione mezz'ora per la consultazione. Ci sono alcune norme da rispettare come l'estremo rispetto del libro. E poi una regola particolare: no stupid question. Ovvero nessuna domanda è stupida. Per decostruire i pregiudizi bisogna porre tutte le domande anche quelle che apparentemente sembrano stupide".

Un'occasione anche per avvicinarsi ad altri culture?
"Sì, inteso come mondi culturali. Non solo dal punto di vista etnico ma anche sociale e sessuale. Le tante culture si intrecciano e si accavallano dal punto di vista religioso. C'è un libro umano intitolato "Dentro la moschea" dove si parla della sala di preghiera di via Padova. Poi c'è "Mille foglie di culture. Quando il diverso spaventa", "Italiano e musulmano". Siamo abituati a ragionare in termini di alternativa. Ma in questo caso si evidenzia che le identità culturali si possono sommare anche quando pensiamo in modo stereotipato che sono contraddittorie".

Secondo lei Milano è una città accogliente?
"E' una città multipla, plurale e deve imparare in tante sue forme ad essere più accogliente ma ha anche al suo interno storie eccezionali. E via Padova è un laboratorio".

Via Padova non rischia di diventare un ghetto?
"No. Un ghetto è quando c'è una realtà etnica e culturale specifica e unica chiusa in una zona. In realtà se si guarda nelle pieghe delle zone della città si riscontrano realtà complesse e articolate. Non abbiamo questo rischio. Il metodo italiano all'interazione interculturale è inedito e funziona. Forme di realtà non organizzate dove le persone si incontrano e parlano".

Quali sono gli esempi positivi?
"Paolo Sarpi con luci e ombre. L'altro ieri abbiamo fatto un convegno a cui era presente il console della Repubblica Popolare e il vicesindaco per parlare dei 20 anni di lavoro di integrazione in questo quartiere. Una carrellata notevole di realtà diverse non solo di associazioni culturali cinesi che parlano del desiderio di mantenere la loro identità. Ma anche tante realtà di dialogo e incontro italo-cinesi."


La Biblioteca Vivente torna in via Padova a Milano
La consultazione dei libri umani è possibile nei pomeriggi del 19 e 20 maggio (dalle ore 16.30 alle ore 19.30) presso la Biblioteca Crescenzago (interno e giardino) e lungo viale don Orione, 19.

Ecco i titoli dei libri umani:

VENDITORE DI FIORI – Nazmul
 
AFFITTASI: “NO CANI, NO STRANIERI” – Billel
 
TERRORISTA? – Ahmed
 
GIOVANI IN CRISI, I NUOVI POVERI. UN EX PARTIGIANO RACCONTA – Aldo
 
VIVO IN VIA PADOVA E MI PIACE PROPRIO – Lorenzo
 
MILLEFOGLIE DI CULTURE. QUANDO IL DIVERSO SPAVENTA – Faouzia
 
NESSUNO SCEGLIE IL MIO DESTINO. STORIE DI MATRIMONI COMBINATI – Fatima
 
LA FIGLIA DEL DIAVOLO. METODISTI IN PROVINCIA – Daniela
 
LO STRANO CASO DI CHINATOWN – Andrea Li
 
CHE MADRE SEI? – Krystyna
 
SCHIAVI A CASA VOSTRA. IL LAVORO NERO – Mohammed
 
LATINOS, BIRRA E SALSA – Lourdes
 
LE BOMBE SOTTO IL VELO. STORIA DI UN’ITALIANA MUSULMANA – Rosa
 
ITALIANO E MUSULMANO – Massimo
 
NON SOLO MULTE/1 – Davide
 
NON SOLO MULTE/2 – Antonio
 
DALL’EST ALLA RICERCA DEL PRINCIPE AZZURRO – Dora
 
DOV’E’ LA LIBERTA’. IN FUGA SULLE MONTAGNE – Golamreza
 
1973: SEPARATA FUORI CASA – Maria Grazia
 
I MORALES. STORIE DI UNA FAMIGLIA – Jorge Josè e famiglia
 
PAPA’ DIMMI SE SONO ITALIANA – Rolando
 
DENTRO LA MOSCHEA – Akram
 
MARITI AFRICANI – Paola
 
MUSULMANA? LIBERISSIMA! UNA RAGAZZA ATTIVA NELLA SOCIETA’ – Sara
 
OUTING vs TABU’/1 – Mauro
 
OUTING vs TABU’/2 – Daniela
 
OUTING vs TABU’/3 – Emanuela
 
RASTA PER CASO. PER ME SONO SOLO CAPELLI – Ambra


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

In Vetrina

Federica Pellegrini, dopo Magnini nuovo amore con Gabriele Detti? Rumors

In evidenza

Masterchef Junior in lutto Addio al giovane Andrea Pace

I sondaggi di

Secondo te, chi ha maggiori possibilità di sconfiggere Matteo Renzi alle prossime elezioni politiche?

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it