A- A+
Milano
Lombardia, burqa vietato in ospedali e uffici regionali
Burqa

La giunta regionale lombarda ha approvato una modifica al regolamento che vieta l'ingresso nelle strutture regionali, compresi gli ospedali, di persone a volto coperto. Il provvedimento, anche se nel testo non c'e' un diretto riferimento, riguarda anche donne islamiche che indossano burqa o niqab.

Ad annunciare la misura e' stato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, nel corso della conferenza stampa dopo giunta: "Non si tratta di una nuova legge, e' un regolamento che rende esplicito il riferimento a una legge nazionale". In pratica "chi controlla gli ingressi sa che non devono entrare persone a volto coperto". La misura era stata annunciata la settimana scorsa sia dall'assessore regionale alla Sicurezza, Simona Bordonali, che dallo stesso governatore.

Tags:
burqa







A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Tg, al Nord Mimun ‘tallona’ Carboni che trionfa al CentroSud
di Klaus Davi
Piazza di destra alla Lega, rossa e verde al M5S. Povero Pd, dove si infila?
di Angelo Maria Perrino
Corinaldo e l'evo del "padre evaporato". La funzione pedagogica della strage
di Diego Fusaro

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.