Alessandro Cè ad Affari: "Ecco perché ho lasciato la Lega"

Mercoledì, 21 marzo 2007 - 10:28:00

Com'è cambiata la Lega in questi anni?
"E' diventato un partito di Palazzo, autoreferenziale, che fa solo gli interessi dei poteri forti. Molto interessato ai consigli di amministrazione e poco agli interessi della gente. Ho lottato per anni, ma ho dovuto prendere atto che il partito non è coerente con quello che dice ai suoi elettori, li ha traditi. Io non mi sono più sentito di rimanere in un partito che racconta determinate cose e fa il contrario di quello che dice. La Lega era nata contro lo strapotere dei partiti ora è diventato come gli altri".

Nel partito è in corso una sorta di diaspora. E' uscito prima Pagliarini, poi una serie di deputati, ora lei. La colpa è anche di Umberto Bossi?
"E' chiaro che le responsabilità ricadono sul vertice. Io sono uscito quando ho avuto la certezza che il vertice non ragiona ponendo al centro i cittadini".

Ha influito anche la malattia di Bossi...
"Questo non lo so. Ho sempre avuto un ottimo rapporto con lui. Certo, il rapporto si è incrinato nel momento in cui non siamo più stati in sintonia. Lui avrà le sue motivazioni e io ho le mie".

Come giudica l'operato del leader lombardo Giorgetti?
"Non voglio entrare nella critica personale. Sta di fatto che le decisioni finali sono incoerenti rispetto al programma con cui ci si presenta davanti agli elettori. Certo,  chi sta al vertice della Lega se accetta le decisioni vuol dire che condivide una certa china. Pensavo ci fosse uno spazio per un cambiamento di rotta, ma questo pertugio si sta affievolendo sempre di più. Non c'è più spazio per coloro che vorrebbero cambiare linea e che vorrebbero fare politica vera".

C'è il rischio che il Carroccio scompaia?
"Questo abbraccio senza condizioni con Forza Italia è assolutamente negativo. Gli azzurri sono troppo attenti agli interessi delle corporazioni, delle lobby e delle clientele. Per la Lega diventa un abbraccio mortale. Questa scelta è stata strumentale ma deve rimanere tale per ottenere determinati obiettivi altrimenti si rischia di essere omologati a una forza politica che non ha ideali".

Davide Boni ha dichiarato che lei spara su chi le ha dato da mangiare fino a due giorni fa...
"Voglio solo ricordare che ho fatto il medico per 25 anni e né io né mia moglie avevamo bisogno della Lega per vivere discretamente. Ho aderito al partito per scelta politica. Non so cosa facesse Boni prima di entrare in politica, magari ce lo dica così tutti esauriamo le nostre curiosità. Comunque gli consiglierei di astenersi dal fare certe dichiarazioni".

Daniele Riosa 

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA