Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Champions City

Di Lorenzo Zacchetti

Calcio, la fusione Trezzano-Gaggiano è soltanto l'inizio

Il calcio lascia Trezzano sul Naviglio per problemi economici, ma la stessa situazione riguarda molte prestigiose società di Milano e dintorni, in vari sport

Di Lorenzo Zacchetti
Calcio, la fusione Trezzano-Gaggiano è soltanto l'inizio

È finita un'era. A Trezzano sul Naviglio, dove fino agli anni Novanta c'erano addirittura quattro società calcistiche, ha ceduto anche l'ultima squadra. L'ASD Trezzano Calcio ha chiuso i battenti, confluendo nell'Accademia Gaggiano.

L'ultima realtà calcistica trezzanese è stata travolta dalle difficoltà economiche che ormai da tempo erano state rese pubbliche dal presidente Oreste Testori e dal suo vice Costantino Sessa. Si attestano intorno ai 270.000 euro all'anno le necessità di una società che aveva la prima squadra nel campionato di Eccellenza e altre sedici nelle categorie inferiori, per un totale di circa 250 ragazzi tesserati. Già a maggio il Trezzano aveva evidenziato i propri problemi, richiedendo il sostegno del Comune e di eventuali finanziatori privati.

Fabio Bottero, Sindaco della cittadina con quasi 21.000 abitanti, non accetta addebiti: “Respingo ogni responsabilità – ha detto a pocketnews.it – Il Comune non può dare strutture gratis a chicchessia: ce lo impediscono le norme e le restrizioni che sono intervenute in tema di bilanci. Il centro sportivo Fabbri, solo di acqua, gas, luce e manutenzione dei manti erbosi costa circa 90.000 euro l’anno. In passato, nonostante il suo utilizzo fosse regolato da convenzioni, le società hanno accumulato debiti nei confronti dell’amministrazione. Negli anni è fallito il Corsico, è fallito il Cesano Boscone, molte società hanno chiuso i battenti. Testori e Sessa sono stati bravi a far vivere il Trezzano sino ad oggi, ma forse sarebbe stato necessario cambiare il modello, riducendo ulteriormente i costi”.

Alla fine, Testori e Sessa una soluzione l'hanno trovata e più che onorevole. L'ASD Trezzano si è fusa con i vicini di casa dell'Accademia Gaggiano, dando vita a una nuova società che si chiama Accademia Gaggiano-Trezzano. I due paesi sono confinanti e il campo di Gaggiano, dove verranno concentrate tutte le attività, dista appena 3 km dal precedente.

Oltretutto, la realtà di Gaggiano rappresenta un partner decisamente qualificato, in quanto, come vi avevamo raccontato un anno e mezzo fa, è una Scuola Calcio affiliata alla Sampdoria e che alleva talenti. È cresciuto qui, ad esempio, Federico Valietti, che ha appena conquistato lo Scudetto della categoria Primavera con la maglia dell'Inter.

L'imprenditore del settore alimentare Salvatore Davenia, già presidente dell'Accademia Gaggiano, sarà al timone anche della nuova società, della quale faranno parte anche Testori e Sessa. Il titolo sportivo del Trezzano si trasferisce al nuovo soggetto, che quindi prenderà parte al campionato di Eccellenza. Nonostante il turbamento derivante dall'incertezza societaria, infatti, la prima squadra del Trezzano era riuscita a evitare la retrocessione, confermandosi nel massimo campionato dilettantistico nazionale.

Passano a Gaggiano anche i giocatori della categoria Juniores, mentre per i ragazzi del settore giovanile c'è un'altra possibilità. L'amministratore delegato del Trezzano Paolo Vaccarello spiega di aver iscritto alla Lega Nazionale Dilettanti della Figc una società denominata ACD Nuova Trezzano, fondata appositamente per consentire la prosecuzione delle attività amatoriali sul territorio a chi non vorrà trasferirsi a Gaggiano o in un altro comune delle vicinanze. Questa decisione ha solo parzialmente mitigato la rabbia dei trezzanesi, che sui social network hanno espresso la loro forte delusione per la sparizione di una realtà storica del calcio dilettantistico milanese.

Non si tratta, però, di un caso isolato. Le fusioni sono un passaggio che, seppure doloroso, caratterizza ormai ogni estate, viste le scadenze degli adempimenti necessari per iscriversi alla stagione sportiva.

Siamo inoltre in grado di anticiparvi che diverse società sportive – anche importanti - della città metropolitana milanese hanno bilanci che fotografano una situazione decisamente critica, con possibili (e probabili) sviluppi che non mancheranno di gravare sia sui praticanti, sia sulle amministrazioni competenti. Alle prossime puntate.

lorenzozacchetti@gmail.com


In Vetrina

Sesso in pubblico ai Fori Imperiali. Roma hot e choc. FOTO E VIDEO DEL SESSO

In evidenza

Fiorello-vs Morandi show Botta e risposta sui social
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare

Motori

Peugeot ritorna nel mercato dei Pick Up

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.