A- A+
Milano
Elezioni 2018, rimborsopoli M5s: il primo caso in Lombardia. Intanto Silvio...

di Fabio Massa

METTERCI LA FACCIA/
La parola d'ordine è metterci la faccia. Sotto le elezioni, si potrà dire, è cosa normale. Sì, il problema è che l'unica faccia dovrebbe essere quella di Silvio Berlusconi. Il che starebbe facendo venire il mal di pancia in particolare ai candidati che stanno per iniziare la campagna di affissioni, che - come dice il Corriere - sta per iniziare. Secondo rumors raccolti da Affaritaliani.it Milano, infatti, l'indicazione che arriva da Arcore è semplice: non confondere gli elettori e puntare forte sul simbolo. E le preferenze? Non importa, avrebbe detto il presidente di Forza Italia: se vince la formazione, vincono tutti. Con il mal di pancia, però.

GUAI PENTASTELLATI/ Fermi tutti! La rimborsopoli del Movimento 5 Stelle, in Lombardia, aveva già avuto un suo caso. Certo, non con le stesse dimensioni e modalità di quelle che stanno sconvolgendo la politica nazionale. Ma di certo Silvana Carcano, ex candidata presidente di Regione la scorsa volta, pasionaria, era stata una anticipatrice delle ultime tendenze: non aveva versato - pare per un errore - 9000 euro al fondo regionale per le piccole medie imprese. Poi li aveva rimborsati, e ha continuato a fare la consigliera fino alla scadenza del suo mandato. Adesso ha deciso di non ricandidarsi. La domanda che circola maliziosa: perché lei non è stata espulsa e altri invece adesso sono messi alla gogna?

MURI CHE CADONO (SI DICE)/ Evento con Attilio Fontana, Roberto Maroni, Luca Zaia e Giovanni Toti alla Fondazione Stelline. Si parla di autonomia. E Luca Zaia ci dà dentro: "E' come un big bang. E' come il muro di Berlino. E' come il brodo primordiale: il centralismo è finito". Maroni intanto sceglie la linea morbidissima: "Spero che Matteo Salvini sarà a Palazzo Chigi, e non ci saranno problemi per l'autonomia se così sarà. Il mio futuro? Già una volta ho detto e sono stato frainteso. Fontana sarà un ottimo presidente: e per l'Attilio io sono a disposizione". Chissà che cosa ne pensa il Capitano della Lega...

UBIQUITA'/ C'è un aspirante consigliere regionale di Forza Italia (si dice il peccato ma non il peccatore), che ha deciso di mandare una lettera in ogni comune della provincia di Milano. "Facciamo contare (nome a piacere) in Regione Lombardia. Con grande piacere ti scrivo queste poche righe per condividere con te la straordinaria notizia: finalmente il nostro Territorio avrà il posto che merita in Regione Lombardia". Quale territorio? Ma il tuo. Il nome non è importante. L'importante è che sia il tuo.

fabio.massa@affaritaliani.it

Tags:
rimborsopolielezioni 2018elezionim5slombardiaelezioni regionalielezioni lombardia


A2A
A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Governo/ Forza, presidente Mattarella, dia l’incarico e torniamo a lavorare
di Angelo Maria Perrino
Ungheria, ecco i 4 motivi per cui il sistema liberal-libertario odia Orban
di Diego Fusaro
Da “Mani in Pasta” a Milano la vera pizza con acqua di mare e lievito madre
di Paolo Brambilla - Trendiest

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.