A- A+
Milano
Ferragosto, boom di furti: 500 al giorno. Lombardia tra le regioni più colpite

Ferragosto, emergenza furti in Lombardia

IMPRESE.LAVORO - Emergenza furti in Lombardia. E non solo. In Italia in media ogni giorno più di 500 appartamenti vengono svaligiati dai ladri. E’ quanto emerge da un’analisi dell’Unione europea delle cooperative Uecoop sugli ultimi dati Istat relativi alla sicurezza e al crimine in Italia. "L’estate con la settimana di Ferragosto quando le città si svuotano - sottolinea Uecoop in un comunicato - è un periodo a rischio e per proteggere le abitazioni ci si affida a diverse soluzioni, dalle porte blindate alle inferriate, dai vetri anti sfondamento agli impianti di allarme collegati alle forze dell’ordine fino ai servizi di vigilanza privata che, nel mondo delle cooperative, hanno registrato un balzo dell’11% nel quinquennio". Anche perché, nonostante i colpi siano in diminuzione, "la paura di subire un furto in casa - evidenzia Uecoop - riguarda il 60% degli italiani a fronte di oltre un milione di razzie fra il 2012 e il 2016".

Nella top ten delle regioni più colpite, secondo il Bes 2017 dell’Istat, al primo posto per incidenza è l’Emilia Romagna con 30 furti ogni mille famiglie, seguita dalla Lombardia con 20,7 e terze a 'pari merito' Toscana e Abruzzo con 19,8. Poco sotto c’è il Piemonte con 19,6 seguito da Marche con 19,4, Abruzzo con 18, Veneto con 17,3 Liguria con 16,8 e Puglia con 16,3 colpi ogni mille abitazioni. L’orario più a rischio è fra le 18 e le 21, seguito dalla fascia tra le 9 e il 12 del mattino e da quella tra le 15 e le 18 secondo una ricerca Transcrime.

FURTI IN CASA,DE CORATO: DATI UECOOP CONFERMANO ALLARME LANCIATO DA REGIONE LOMBARDIA E ANAC

La Lombardia e' la seconda regione italiana piu' colpita dai topi d'appartamento, con una media 20,7 furti ogni mille famiglie". Lo dichiara l'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale, Riccardo De Corato. "La piaga dei furti nelle case dei lombardi viene ancora una volta evidenziata attraverso i dati diffusi oggi dall'Unione europea delle Cooperative (Uecoop) sulla sicurezza e il crimine in Italia, da cui risultano 500 furti al giorno. Si tratta di numeri preoccupanti. Con un numero sempre maggiore di clandestini e rom dediti al crimine che si aggirano indisturbati per le nostre citta', e' comprensibile capire perche' i lombardi si barrichino nelle proprie abitazioni e perche' sulle spese per porte blindate e antifurti la Lombardia risulta essere al primo posto. Proprio per questo, i malviventi colpiscono maggiormente nel periodo di Ferragosto, sperando di trovare gli appartamenti incustoditi. Secondo una ricerca Transcrime - aggiunge De Corato - l'orario piu' a rischio e' quello fra le 18 e le 21. Occorrono pene esemplari, i ladri non devono tornare subito in liberta'".

Tags:
ferragostolombardiafurti









A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Alimentarsi bene per stare in forma
di Barbara Cappelli
Andrea Enria alla presidenza della Vigilanza BCE
La fronda grillina sul caso Ischia-Genova una minaccia per l’alleanza pentaleghista e per la stabilità del governo Conte
di Angelo Maria Perrino

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.