A- A+
Milano
Fondi Lega, pm chiede 27 mesi per Umberto Bossi e 18 mesi per il figlio Renzo

Il pm di Milano Paolo Filippini ha chiesto la condanna a 2 anni e 3 mesi di reclusione per Umberto Bossi e a 1 anno e 6 mesi per il figlio Renzo nel processi in cui il fondatore della Lega Nord e il figlio sono imputati per appropriazione indebita dei fondi della Lega Nord. Sono stati chiesti inoltre 2 anni e 6 mesi per l'ex tesoriere del Carroccio Francesco Belsito.

Al centro del processo, le presunte spese personali coi rimborsi elettorali del partito. Tra queste, multe per migliaia di euro, la fattura del carrozziere e la laurea in Albania per il 'Trota'. "Sono innocente da ogni accusa - aveva detto il 'Senatur' - Mi sono sempre occupato di politica, sono sempre stato lontano dagli affari economici del partito. C'e' qualche indizio, e' vero, ma sono meri sospetti non adeguatamente supportati". Nell'ambito della stessa inchiesta, un altro figlio di Bossi, Riccardo, e' stato condannato col rito abbreviato a un anno e otto mesi per appropriazione indebita.

Tags:
umberto bossirenzo bossi






A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Arresto genitori Renzi e voto M5S pro Salvini, che disperazione e disordine
di Ernesto Vergani
Interdittive antimafia: un fenomeno in forte aumento a Milano
di Maurizio Tortorella
LUM School of Management sede di Milano. Si inaugura l'anno accademico
di Paolo Brambilla - Trendiest


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.