A- A+
Milano
Giorgetti "anticipa" le elezioni: il nodo Province per Fondazione Cariplo

di Fabio Massa

Si sa, è nei dettagli che il diavolo nasconde la coda. E sulle battaglie importanti nulla può essere lasciato al caso, così come vanno letti tutti i segnali, anche quelli "deboli", per cercare di capire quali sono i giochi che sottendono. La battaglia è quella di Fondazione Cariplo, che dopo una lunghissima presidenza vedrà scadere Giuseppe Guzzetti, uomo di provata esperienza e riconosciuta abilità che, tuttavia, non potrà essere rinnovato sulla poltrona più alta poichè ha raggiunto il limite dei mandati. Chi sarà il suo successore? La partita è aperta, e si scaldano alcuni nomi: tra questi Giovanni Gorno Tempini, presidente di Fondazione Fiera, che - conscio di non poter essere rinnovato nella prossima primavera - vorrebbe concorrere per l'organismo che eroga centinaia di milioni di euro di finanziamento su vari progetti in Lombardia e non solo. La situazione è intricata: a scegliere il presidente, infatti, sono i 40 membri della commissione centrale di beneficenza. La metà di questi sono nominati sulla base di candidature avanzate da fondazioni senza fini di lucro, tra personalità che possano contribuire al miglior perseguimento dei fini istituzionali della Fondazione, o sono nominativi espressi dalla Diocesi, dalle Università, dagli istituti di ricovero e cura, dai centri di servizio del volontariato regionale, dagli istituti culturali. Gli altri venti, invece, sono scelti tra i nominativi espressi da Camera di Commercio (1), Regione Lombardia (1), Comune di Milano (3), Città metropolitana di Milano (3), Province di Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Novara, Pavia, Sondrio, Varese e Verbania (12).

E' evidente che, stante così la situazione, hanno una grandissima importanza le quasi disciolte, ma non morte, province, funestate dalla legge Delrio. E sarà forse per questo che, secondo quanto puo riferire Affaritaliani.it Milano, Giancarlo Giorgetti, potente sottosegretario alla Presidenza del Consiglio della Lega, avrebbe deciso, in barba a qualunque  convenienza politica, di chiamare a elezioni le Province i cui consigli vanno a scadenza questo 31 ottobre, come Bergamo, Brescia, Cremona, Sondrio e soprattutto la "sua" Varese. Questo, almeno, è quello che dicono i beneinformati, che motivano così il fatto che, a fronte di una prorogatio  che avrebbe fatto cadere le elezioni di secondo livello dopo le amministrative della prossima primavera - che prevedibilmente attribuiranno un grosso numero di Comuni a Lega e M5S -, Giancarlo Giorgetti abbia scelto diversamente.

fabio.massa@affaritaliani.it

Commenti
    Tags:
    giancarlo giorgettielezioni province lombardefondazione cariplo


    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Migranti assunti per combattere il caporalato. E i giovani italiani?
    di Diego Fusaro
    Intervista sulla Cina. Come convivere con la nuova superpotenza globale.
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Algeria, e ora chi risarcirà Scaroni e l’Eni?
    di Angelo Maria Perrino

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.