A- A+
Milano
Gp Monza, Maroni: "E' salvo, ce l'abbiamo fatta"
Credit Photo Nick Zonna

"Il Gran Premio di Monza è salvo, ce l'abbiamo fatta. Grazie all'impegno di tutte le istituzioni, in primo luogo Aci con il presidente Sticchi Damiani, e con Regione Lombardia che ha fatto la sua parte mettendo risorse importanti, abbiamo raggiunto questo storico risultato. Sono molto soddisfatto, Monza è e rimane il punto di riferimento per la Forumula 1". Lo ha annunciato il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, che questa mattina ha partecipato alla conferenza stampa di presentazione del Gran Premio d'Italia 2016 di Formula 1.

"Abbiamo lavorato duro", ha spiegato il presidente dell'Aci Angelo Sticchi Damiani annunciando il buon esito della trattativa in apertura della conferenza stampa di presentazione del Gran Premio d'Italia di Formula 1, in programma a Monza da venerdì 2 a domenica 4 settembre. "Con un gioco di squadra importante siamo arrivati a definire il contratto del rinnovo con Ecclestone - ha detto - nelle prossime ore gli avvocati si scambieranno le ultime considerazioni a Londra. Confido nella firma nel corso del fine settimana".

"Definito il rinnovo del contratto per il Gran Premio, di cui manca ormai solo la firma, ora mi aspetto di vedere tornare a correre su questa pista, che e' la storia della Formula 1, un pilota italiano, magari anche giovane e vincente". Lo ha detto l'assessore allo Sport e Politiche per i giovani di Regione Lombardia Antonio Rossi, questa mattina, a margine della presentazione dell'87^ edizione del Gran Premio Heineken d'Italia di Formula 1 cui e' intervenuto con il presidente di Regione Roberto Maroni e il vice presidente regionale e assessore alla Casa, Housing sociale, Expo e Internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala. "Il mio auspicio e' che i giovani italiani - ha rimarcato l'assessore Rossi - tornino presto protagonisti in Formula 1, come sta cercando di realizzare l'Aci nazionale, e ci regalino la vittoria qui a Monza, circuito che ha valorizzato e svelato autentici campioni. Come Regione Lombardia fa con i suoi programmi e le azioni a favore dei giovani talenti delle diverse discipline sportive".

GRILLINI CONTRARI - Il gruppo del Movimento 5 Stelle della Lombardia si rivolgerà "all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e alla direzione generale della Concorrenza della Commissione Europea per verificare se la novantina di milioni di euro di soldi pubblici che la Regione intende spendere per il Gran Premio di Monza non rappresentino un aiuto di Stato illegittimo". Lo annuncia Gianmarco Corbetta, capogruppo del M5S Lombardia.

Tags:
monza gpgran premio monza salvomaroni gp monza









A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Governo, Salvini ad Affari: "Io penso a elezioni anticipate? Balle spaziali!"
di Angelo Maria Perrino
Pd, Minniti e la sua sinistra per i deboli. Non dimentichi la lotta all'Ue
di Di Diego Fusaro
Collo e décolleté: tutti i segreti per contrastare i segni del tempo
di Simone Michelucci

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.