A- A+
Heroes. Dove sono finiti gli idoli
Cristiano VS Ronaldo: meglio CR7 o il Fenomeno di Inter e Milan?

di Lorenzo Zacchetti

La pazzesca tripletta realizzata contro l'Atletico Madrid nell'andata della semifinale di Champions League ha ribadito lo strapotere del fuoriclasse del Real sul calcio internazionale. Le sue statistiche con la maglia merengue fanno davvero paura: 399 gol in 389 partite, di cui 104 gol in 142 partite di Champions, con 35 nella fase cruciale del torneo: dai quarti alla finale.

In oltre un secolo di calcio, non era mai accaduto che qualcuno monopolizzasse la scena come sta accadendo in questa fase storica. Ormai dal 2008, il Pallone d'Oro è un fatto privato tra Cristiano Ronaldo e Messi. E se l'argentino è in testa con cinque premi, il portoghese ne è l'attuale detentore. Con quattro Palloni d'Oro nella sua ricchissima bacheca, CR7 ha già battuto leggende del passato, visto che Cruyff, Platini e Van Basten sono riusciti a vincerne “solo” tre. E, incredibile ma vero, a soli 32 anni ha già doppiato un illustre predecessore come l'omonimo Ronaldo, il Fenomeno brasiliano che ha vestito la maglia del Real Madrid prima di lui.

Ma Cristiano Ronaldo è davvero più forte di Ronaldo Luís Nazário de Lima? I paragoni tra campioni di epoche diverse sono sempre ardui, anche quando – come in questo caso – le strade dei due giocatori in questione si sono incrociate. C'è chi riconosce i crismi dell'originalità al Ronaldo brasiliano, quello che si firmava R9 per pubblicizzare il suo brand di abbigliamento, e questa tesi pare suffragata dalla scelta del Real Madrid: da questa stagione, pur avendo a disposizione il Pallone d'Oro in carica, le “merengues” hanno scelto il vecchio Ronnie come ambasciatore del club e non solo nel Sud America, dove ovviamente gioca in casa.

Come metterli a confronto? I numeri fanno impressione in entrambi i casi ed è probabile che alla fine solo i gusti e le simpatie personali possano portare a esprimere un giudizio compiuto. Quello che è certo è che l'ex centravanti di Inter e Milan avrebbe potuto vincere (e segnare) molto di più se la sua carriera non fosse stata martoriata da una serie incredibile di infortuni, in alcuni casi anche piuttosto spettacolari.

Impossibile, a tal proposito, non citare l'orrendo incidente del 12 aprile 2000, in un Lazio-Inter passato alla storia per l'innaturale torsione del tendine rotuleo appena operato. Ronaldo si era fatto male nel novembre precedente, contro il Lecce e, dopo essere stato operato a Parigi dal famoso professor Salliant, aveva sostenuto una lunga riabilitazione prima di tornare in campo: dopo appena sei minuti di gioco, tutto l'Olimpico raggelò nel vedere il brasiliano ancora fuori combattimento.

Si pensava addirittura che avrebbe potuto rimanere k.o. in via definitiva, così come lo si è detto varie volte prima e dopo, ma alla fine ha continuato a giocare fino al 2011, quando con la maglia del Corinthians ha chiuso una carriera caratterizzata da due imperdonabili tradimenti.

Il primo è stato nel 2002, poco dopo aver vinto il Mondiale in Giappone. Il suo trasferimento al Real Madrid ha fatto infuriare non solo i tifosi dell'Inter, abbandonati dopo lo scudetto perso nella storica sconfitta del 5 maggio, ma anche quelli del Barcellona, la squadra dove aveva giocato dopo l'esordio europeo col PSV Eindhoven e prima di andare alla corte dei nerazzurri.

Dopo cinque anni con i “Galacticos” di Florentino Perez, Ronaldo è tornato a Milano, ma per vestire la maglia del Milan. Il tradimento del brasiliano ha fatto infuriare tutti gli interisti e, infatti, CONTINUA LA SUA STORIA CLICCANDO QUI

 

 

Tags:
cristiano ronaldocr7 fenomenointer milan

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
La comunicazione nel canto e del corpo: 3 cose da sapere
di Giancarlo Genise
Amori IncondizioNATI. Mostra fotografica a cura di Francesca Musarò
di Paolo Brambilla - Trendiest
Stampa, in Italia salvo rare eccezioni non v’è vero giornalismo
di Di Diego Fusaro

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.