A- A+
Milano-Mosca
Italia campione del mondo: il Dream Team degli Azzurri

di Lorenzo Zacchetti

RUSSIA 2018: LE SEMIFINALI IN TELEVISIONE

Martedì 10 luglio – 20.00 Francia-Belgio

Canale 5 o Mediaset Extra (commento Gialappa's Band)

Mercoledì 11 luglio – 20.00 Croazia-Inghilterra

Canale 5 o Mediaset Extra (commento Gialappa's Band)


Il mondiale di Russia 2018 è arrivato alla fase cruciale e le semifinali cadono giusto a cavallo di due ricorrenze storiche. 9 luglio 2006: l’Italia di Lippi batte la Francia ai calci di rigore e conquista il suo quarto titolo iridato. 11 luglio 1982: l’Italia di Bearzot stende la Germania Ovest con un netto 3-1 e vince la sua terza coppa del mondo, scatenando l’incontenibile entusiasmo del Presidente Sandro Pertini.

Il momento nerissimo del calcio azzurro ci costringe a fare da spettatori alle gioie altrui e a guardare al passato, ma quale è stato il trionfo più entusiasmante? Quello del mundial spagnolo, di 36 anni fa, o quello in Germania, 12 anni fa? Averli vissuti entrambi è un privilegio collaterale dell’età che avanza e il dato biografico individuale è indubbiamente legato all’enfasi del ricordo. Ognuno quindi avrà modo di fare la sua scelta, ma ancora più difficile è selezionare un Top 11 formato dai migliori azzurri dei due Dream Team, oltretutto appartenenti ad epoche così diverse. Difficile, ma divertente, quindi proviamoci:

Portiere: Gigi Buffon (2006)

Con tutto il rispetto per un monumento vivente come Dino Zoff, Buffon non è stato “solo” il miglior portiere italiano di tutti i tempi, ma molto probabilmente il numero 1 in assoluto. La sua lunga carriera, nonostante le numerose delusioni in Champions League, gli vale la vittoria nel primo duello tra icone azzurre.

Terzino destro: Claudio Gentile (1982)

Per arrivare al trionfo di Madrid, l’Italia di Bearzot dovette prima superare due squadre straordinarie come l’Argentina e il Brasile. In entrambi i casi, Gentile fu incaricato della marcatura dell’avversario più pericoloso: prima Maradona, poi Zico. A entrambi strappò la maglia, approfittando anche di un regolamento più permissivo di quello attuale.

Terzino sinistro: Antonio Cabrini (1982)

Per quanto nel 2006 siano stati eccezionali sia Zambrotta che Grosso (che ha pure firmato due gol storici), l’ex juventino è stato uno dei migliori interpreti del ruolo di tutti i tempi. Autore di un gol contro l’Argentina, ha fallito un rigore nella finalissima contro la Germania sullo 0-0, ma ciò nonostante il suo contributo fu straordinario.

Difensore centrale: Fabio Cannavaro (2006)

Al mondiale in Germania era davvero in stato di grazia e superarlo pareva impossibile. Il soprannome “muro di Berlino” fu quantomai azzeccato, vista la facilità con la quale giganteggiava al centro dell’area azzurra. A fine anno vinse anche un meritato Pallone d’Oro, davanti al compagno (anche di club) Buffon.

Libero: Gaetano Scirea (2006)

La sua leggenda è legata sia alla straordinaria classe di un difensore con i piedi da centrocampista che ai valori umani che tutti gli hanno sempre riconosciuto. Nel 1989, quando lavorava come vice di Zoff (diventato allenatore della Juve), un tragico incidente stradale ha strappato al calcio uno dei suoi protagonisti più rimpianti.

Centrocampista: Marco Tardelli (1982)

L’immagine della sua esultanza dopo il gol del 2-0 alla Germania fa parte della storia, non solo sportiva, del nostro Paese. Nell’arco di un mondiale davvero straordinario, aveva già segnato una rete decisiva contro l’Argentina. Insieme ad Oriali, formava una cerniera di centrocampo davvero straordinaria.

Centrocampista: Andrea Pirlo (2006)

Il “Maestro” ha da poco lasciato il calcio, ma il ricordo delle sue prodezze resisterà a lungo nella memoria di tutti i cultori di questo sport. La sua classe sopraffina ci induce a sceglierlo senza dubbi come playmaker del nostro Dream Team, anche se l’alternativa era decisamente di alto livello: Giancarlo Antognoni.

Ala destra: Bruno Conti (1982)

Era il più “brasiliano” di tutti i protagonisti del Mundial spagnolo e non a caso Pelè lo scelse come miglior giocatore del torneo. Un riconoscimento meritato da parte del romanista, autore di numeri incantevoli e di assist impagabili come quello che permise a Rossi di segnare da pochi centimetri nella semifinale con la Polonia.

Trequartista: Francesco Totti (2006)

Adorato dai romanisti e ammirato da tutti gli esteti del calcio, il “Pupone” mise la sua firma sul trionfo di Germania 2006 con quattro assist ai compagni e con il pesantissimo rigore che ci consentì di battere l’Australia nei minuti di recupero di un ottavo di finale risultato molto più ostico di quanto ci attendesse alla vigilia.

Punta esterna: Alessandro Del Piero (2006)

Approfittiamo del 4-2-3-1 per schierare virtualmente anche l’ex capitano della Juventus. Ma non si tratta di un premio alla carriera: in Germania segnò il 2-0 nei supplementari che ci permise di battere i padroni di casa e andare alla finale di Berlino, dove (come l’amico-rivale Totti) non fallì nella serie dei rigori post-supplementari.

Centravanti: Paolo Rossi (1982)

Tre gol nei quarti al Brasile, due in semifinale alla Polonia e uno in finale alla Germania Ovest. Lasciatosi alle spalle la squalifica per il calcioscommesse e un inizio di torneo molto difficile, “Pablito” scrisse la storia del Mundial spagnolo diventandone il capocannoniere e aggiudicandosi a fine anno anche il Pallone d’Oro.

TOP 11 ITALIA
 


A chi affidare la guida tecnica del Dream Team? Impossibile scegliere tra due maestri come il compianto Enzo Bearzot e Marcello Lippi: meglio immaginarli insieme a dirigere questo straordinario Top 11… posto che possa aver bisogno di consigli tattici! Ci sono anche delle storie curiose legate ai due ultimi trionfi mondiali azzurri. Ad esempio quella di Ivano Bordon, che era riserva di Zoff in Spagna e poi preparatore di Buffon e degli altri portieri in Germania. Alberto Gilardino, campione del mondo nel 2006, è nato il 5 luglio del 1982, ovvero nel giorno in cui il suo predecessore Paolo Rossi segnava i suoi epici tre gol al Brasile.


ITALIA CAMPIONE DEL MONDO 1982 – LA ROSA

1 Zoff Dino (Juventus - P)
2 Baresi Franco (Milan - D)
3 Bergomi Giuseppe (Inter - D)
4 Cabrini Antonio (Juventus - D)
5 Collovati Fulvio (Milan - D)
6 Gentile Claudio (Juventus - D)
7 Scirea Gaetano (Juventus - D)
8 Vierchowood Pietro (Fiorentina - D)
9 Antognoni Giancarlo (Fiorentina - C)
10 Dossena Giuseppe (Torino - C)
11 Marini Giampiero (Inter - C)
12 Bordon Ivano (Inter - P)
13 Oriali Gabriele (Inter- C)
14 Tardelli Marco (Juventus - C)
15 Causio Franco (Udinese - C)
16 Conti Bruno (Roma - C)
17 Massaro Daniele (Fiorentina - A)
18 Altobelli Alessandro (Inter - A)
19 Graziani Francesco (Fiorentina - A)
20 Rossi Paolo (Juventus - A)
21 Selvaggi Franco (Cagliari – A)
22 Galli Giovanni (Fiorentina - P)
Commissario tecnico: Bearzot

Squadre rappresentate:
Juventus (6) Fiorentina (5) Inter (5) Milan (2) Roma (1) Cagliari (1) Udinese (1) Torino (1)

Risultati:
Prima fase a gironi
Italia-Polonia 0-0
Italia-Perù 1-1 Conti, aut. Collovati (P)
Italia-Camerun 1-1 Graziani, M’Bida (C)
Girone dei quarti di finale
Italia-Argentina 2-1 Tardelli, Cabrini, Passarella (A)
Italia-Brasile 3-2 Rossi, Socrates (B), Rossi, Falcao (B), Rossi

Semifinale
Italia-Polonia 2-0 Rossi, Rossi
Finale
Italia-Germania Ovest 3-1 Rossi, Tardelli, Altobelli, Breitner (G)


ITALIA CAMPIONE DEL MONDO 2006 – LA ROSA
1 Buffon Gianluigi (Juventus - P)
2 Zaccardo Cristian (Palermo - D)
3 Grosso Fabio (Palermo - D)
4 De Rossi Daniele (Roma - C)
5 Cannavaro Fabio (Juventus - D)
6 Barzagli Andrea (Palermo - D)
7 Del Piero Alessandro (Juventus - A)
8 Gattuso Gennaro Ivan (Milan - C)
9 Toni Luca (Fiorentina - A)
10 Totti Francesco (Roma - A)
11 Gilardino Alberto (Milan - A)
12 Peruzzi Angelo (Lazio - P)
13 Nesta Alessandro (Milan - D)
14 Amelia Marco (Livorno - P)
15 Iaquinta Vincenzo (Udinese - A)
16 Camoranesi Mauro German (Juventus - C)
17 Barone Simone (Palermo - C)
18 Inzaghi Filippo (Milan - A)
19 Zambrotta Gianluca (Juventus – D)
20 Perrotta Simone (Roma - C)
21 Pirlo Andrea (Milan - C)
22 Oddo Massimo (Lazio - D)
23 Materazzi Marco (Inter - D)
Commissario tecnico: Lippi

Squadre rappresentate:
Juventus (5) Milan (5) Palermo (4) Roma (3) Lazio (2) Fiorentina (1) Inter (1) Livorno (1) Udinese (1)

Risultati:
Prima fase a gironi
Italia-Ghana 2-0 Pirlo, Iaquinta
Italia-USA 1-1 Gilardino, aut. Zaccardo (U)
Italia-Rep.Ceca 2-0 Materazzi, Inzaghi
Ottavi di finale
Italia-Australia 1-0 Totti su rig.
Quarti di finale
Italia-Ucraina 3-0 Zambrotta, Toni, Toni

Semifinale
Germania-Italia 0-2 (dts) Grosso, Del Piero
Finale
Italia-Francia 6-4 (ai rigori, 1-1) Zidane su rig. (F), Materazzi
Sequenza rigori: Pirlo (gol), Wiltord (F - gol), Materazzi (gol), Trezeguet (F- traversa), De Rossi (gol), Abidal (F - gol), Del Piero (gol), Sagnol (F - gol), Grosso (gol)

Tags:
italiadream team

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Decreto sicurezza, il governo del Cambiamento c’è
di Angelo Maria Perrino
Il governo decide, i tecnici eseguono. E' la politica, bellezza...
di Maurizio de Caro
'Italiani poveri via dalla Germania'. Eccola l'Unione europea dei capitali
di Diego Fusaro

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.