A- A+
Heroes. Dove sono finiti gli idoli
Milan: contro Donadoni, Gattuso è già sotto esame

E' già ora di esami di riparazione per Gattuso, atteso al confronto diretto con un grande ex milanista come Roberto Donadoni. Dopo il traumatico esordio a Benevento, con il gol subito dal portiere Brignoli nei minuti di recupero, i rossoneri domenica 10 dicembre ospitano il Bologna, allenato dall'ex commissario tecnico della nazionale.

E' francamente misterioso il motivo per cui Donadoni, che da calciatore fu il primo acquisto dell'era-Berlusconi, non sia mai stato chiamato ad allenare il Milan, pur avendo ben figurato sulla panchina azzurra.

La possibilità di ritornare nel ruolo di c.t. è stata discussa dal diretto interessato anche in una recente conferenza stampa, a fronte delle dichiarazioni di Tavecchio, che aveva ammesso di aver pensato a lui prima di scegliere Ventura.

NAZIONALE: UN CAPITOLO CHIUSO

Donadoni, pur ringraziando l'ex Presidente Figc per la stima, ha spiegato i motivi che lo hanno indotto a non tornare sui suoi passi: “Ho semplicemente fatto la scelta di rispettare il contratto con il Bologna e sono contento della decisione. Dire di no alla nazionale non è una cosa semplice, ma sono convinto delle scelte che faccio e per me è un capitolo chiuso. Poi, come si dice, il tempo è il medico migliore, e quindi lo sai sempre dopo. Ma in quel momento era la cosa più giusta e la rifarei".

Rispetto al Milan, Donadoni dà invece la sensazione di essere un po' meno fatalista. Così, almeno, pare di poter evincere dall'intervista rilasciata lo scorso ottobre alla “Gazzetta dello Sport”: “Perché il Milan non ha mai pensato a me? Si vede che il Milan non mi ha mai ritenuto all'altezza o ha pensato che altri fossero meglio di me”. E' in effetti curioso che il Milan, pur avendo una certa predilezione per chi vi ha militato con profitto, sia sempre stato freddo nei confronti di quello che Michel Platini ha definito “il miglior giocatore italiano degli anni '90”, con buona pace dei vari Vialli, Baggio, Baresi e Maldini.

LE NOTTI MAGICHE DI ITALIA '90

A proposito: quanto era bella, soprattutto se paragonata a quella di oggi, la nazionale azzurra che Azeglio Vicini presentò a Italia '90, con i giocatori succitati, ma anche Bergomi, Ancelotti e uno Schillaci al top del suo rendimento?! Donadoni, pur giocando prevalentemente sulla fascia (destra o sinistra non faceva alcuna differenza) era il vero regista di quella splendida nazionale, che solo a causa di una forte dose di sfortuna non ha concluso le “notti magiche” conquistando la Coppa del Mondo. Il cammino azzurro si è interrotto in semifinale contro l'Argentina, quando Caniggia si è infilato tra Ferri e Zenga, che per la prima volta nel corso del torneo è dovuto capitolare. Arrivati all'1-1 al termine dei supplementari, l'accesso alla finale è stato deciso dai rigori e gli errori di Aldo Serena e Donadoni sono risultati determinanti. Davvero beffardo che a fallire dagli undici metri sia stato uno dei grandi protagonisti di quella sfida, come purtroppo vaticinato da Giacomo Bulgarelli, il quale commentava in diretta la partita per Telemontecarlo. Mentre Donadoni marciava verso il dischetto, l'ex stella del Bologna disse: “E speriamo che non sia proprio il migliore...”, bloccandosi solo per scaramanzia. Ma il destino fu ugualmente beffardo...

Perchè il Milan non ha mai affidato la panchina a Donadoni? La storia continua QUI

Tags:
milandonadoni

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
"Merkel-Macron, principi feriti dell'Ue". Repubblica sempre fedele ai potenti
di Diego Fusaro
Il mercato immobiliare milanese per Marco Giuseppe Stefanoni
Governo, Salvini ad Affari: "Io penso a elezioni anticipate? Balle spaziali!"
di Angelo Maria Perrino

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.