I Hate Milanessa

di Mrs. Milano

A- A+
I Hate Milanessa
L’amore ai tempi dell’Ikea. Altro che Fuori Salone…

La tua relazione di coppia non ti soddisfa più? Vuoi lasciarlo ma non sai come dirglielo?La soluzione ai tuoi problemi si chiama IKEA! Vai una domenica pomeriggio nel negozio più vicino della nota multinazionale svedese e il risultato è assicurato: tu e il tuo partner litigherete a bestia, vi lascerete la sera stessa e tu sarai pronta per iniziare una nuova vita.

Se invece hai la fortuna (o sfortuna) di sopravvivere alla terribile prova IKEA, potresti rientrare in una delle tipologie delle coppie sotto, quelle che immancabilmente si incontrano tra un mobile dal nome impronunciabile e l’altro.

I GOURMET - QUELLI CHE VANNO PER LE POLPETTE A 5,99 EURO

Sono quelli che non vanno lì per l’arredamento, vanno lì per mangiare: per loro è impossibile rinunciare al mix cibo nordico e convenienza della polpetta o del salmone norvegese fatto in tutte le salse. Quindi se una sera della settimana è dedicata al McDonald, una domenica al mese è di rito l’IKEA.

Arrivano presto e si fiondano direttamente al ristorante per evitare la coda, prendono tutto quello che offre il menu, nei formati più grandi, e lo dividono in modo da assaggiare tutto - in realtà sono sempre le stesse cose, ma la novità del mese riesce ogni volta a stupirli e a scatenare le foto Instagram.

Se sono nella fase iniziale della storia, si imboccano amorevolmente a vicenda, poi fanno una passeggiatina tattica - per smaltire almeno una polpetta - abbracciati e mielosi, perché amano la dolcezza.

Dentro il negozio prendono solo i tovaglioli a 1,99 euro, ma si fermano a comprare tutti i prodotti in offerta alla “Bottega Svedese” dopo le casse.

I GENITORI - QUELLI CHE VANNO PER SCARICARE I FIGLI

In realtà la coppia genitori si divide subito: il padre si addormenta di sasso su uno dei comodi letti, il primo che incontra in zona notte dove si stende con la scusa di provare il materasso e lì riesce a recuperare almeno 20 minuti delle notti passate in bianco a causa dei pianti disperati dell’ultimo nato.

La madre dondola stancamente la carrozzina, seduta su qualsiasi superficie piana in zona bambini o su una sedia al bar (aree strategicamente vicine), senza perdere mai di vista i figli più grandi che urlano, saltano, provano nuove tecniche di lotta libera e strumenti di offesa, distruggendo tutto quello che trovano sul loro cammino tra la casetta della zona bimbi e la gabbia-gioco del ristorante.

Un pomeriggio così nella speranza che i figli siano talmente stanchi da addormentarsi nel tragitto in auto prima di arrivare a casa.

I genitori più fortunati riescono a restare insieme, seduti stancamente al bar, perché i loro figli sono abbastanza grandi e indipendenti da essere scaricati nell’area bambini all’ingresso, per godersi almeno un’ora di anelato riposo prima di essere chiamati alle casse perché il loro piccolo Giulio ha spezzato un braccio al bimbo con cui giocava.

I NEO SPOSINI GIA’ IN PROFUMO DI DIVORZIO

La coppia più tipica ed espressiva: si vedono sulle scale mobili mano nella mano, coi sorrisi smaglianti e l’abbronzatura post viaggio di nozze ai Caraibi. Fine del sogno, tornati dal viaggio ed entrati in casa nuova per la prima volta, si sono accorti che non basta il mobile di design regalato dai genitori o il servizio in porcellana e le posate d’argento ereditate dalla zia, che non si può cenare con gli ordini di Foodora e in piatti di plastica, ma che per la vita di ogni giorno servono piatti veri, coltelli che tagliano, accessori da cucina e, in due, carta igienica abbondante.

Decidono di provare l’IKEA e le sue infinite meraviglie: la ragazza si entusiasma e vorrebbe cambiare mobilio di casa ogni “idea d’arredamento” che le viene proposta, prova tutti i divani, apre tutti gli sportelli e riempie il sacco giallo di ogni accessorio che incontra.

Il ragazzo è una continua evoluzione: all’inizio prova ad assecondarla, man a mano cambia espressione, si acciglia, finché, arrivato alle cucine, quando lei vuole sedersi e valutare una nuova combinazione di pensili, stacca finalmente la mano, diventa paonazzo e corre via con la scusa del bagno per evitare un’esplosione di rabbia mai provata prima davanti a inermi spettatori.

Insomma: finché morte non vi separi.

I BLOGGER/DESIGNER/CREATIVI/DISOCCUPATI

La categoria più esperta e puntigliosa: si incontrano spesso all’IKEA, tanto da essere l’incubo dei commessi che ormai li conoscono. Vanno lì periodicamente per analizzare, studiare, fotografare con le loro Reflex e soprattutto criticare le soluzioni di design proposte da quel brand low-cost, ma innovativo. Dopo aver studiato allo IED o alla NABA, hanno un blog di design o almeno una pagina Instagram piena di foto di interni; hanno occhio e stile, e sono certi che un giorno disegneranno quei mobili meglio di chiunque altro.

Sono ricercati anche nell’abbigliamento, occhialetto tondo, barba incolta, risvoltino, mix di cappotto vintage e felpa marcata, sono coppie etero o LGBT che, a differenza di quelle sopra, non litigano e sono d’accordo su ogni critica: dalla rozzezza di quella credenza, alla scomodità di quel divano, per loro tutto quello che vedono fa schifo perche’ non all’altezza del loro raffinatissimo gusto.

Tuttavia, quando si va a casa loro, si scopre che immancabilmente ogni mobile che hanno è stato comprato proprio all’IKEA, a cominciare da quella libreria Billy piena zeppa di libri di fotografie grosse con assai molto poco testo.

Tags:
fuori salonesalone del mobile 2018

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Germania, impazza l'ultradestra: AFD supera i socialisti e Angela Merkel trema
di Marco Zonetti
Milano. 2° Salone Internazionale della Canapa dal 28 al 30 settembre.
di Paolo Brambilla - Trendiest
Oli essenziali, ecco perché non puoi farne a meno
di Simone Michelucci

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.