I Hate Milanessa

di Mrs. Milano

A- A+
I Hate Milanessa
Sei modi per fare orrore a una donna a Milano. FOTO
Sei modi per fare orrore a una donna a Milano

                                                                                                          Andare in giro a Milano, durante la MFW o no, comporta il rischio continuo di imbattersi in uomini con risvoltini arrotolati sempre più in su, boxer in bella vista e ciabattine pelose più delle gambe di Gennaro Gattuso. Mi è quindi sembrato naturale stilare una classifica dei capi d’abbigliamento più orripilanti che noi, pubblico femminile, possiamo vedere nella capitale della moda per eccellenza.


Ecco la top list dei capi maschili - a mio parere - più anti-libidine: sono inclusi dei grandi classici e alcune new entries, perché la moda non finisce mai di stupirci. Alle altre donne chiedo se condividono o meno; agli uomini, invece, pongo una sola domanda: perché?

 

Pantalone a cavallo basso con opzione vista intimo

Un classico che si incontra in tutti i quartieri di Milano. Nella variante volontaria, cioè un modello di pantalone così concepito e comprato; o involontaria: nonostante la cintura, il pantalone cade, arriva col cavallo al ginocchio e lascia in bella vista il boxer colorato, la mutanda con un bel logo tarocco o, nel peggiore dei casi, le crude nudità pelose.

FOTO 1.pantalone cavallo basso

 



Questo bizzarro uso è nato come trovata pubblicitaria di un boxer? Dipende da un problema di piattezza del fondoschiena o voglia di nasconderlo se troppo grosso? È un voluto messaggio di disponibilità come, leggenda narra, si faceva nelle carceri?

Un consiglio: dite alla vostra ragazza il vero motivo e potrà aiutarvi a trovare una soluzione alternativa, o semplicemente regalarvi una cintura.

Risvoltino
In zona Duomo o Tortona i migliori esemplari, ma è una moda in continua espansione, ormai popolare da qualche anno e che ahimè ha contagiato persino le donne. Anche qui ci domandiamo le ragioni: serve a mostrare il calzino colorato Gallo o il mocassino indossato senza calze? Che anche alcuni uomini si depilano? Dovete guadare il Naviglio per andare a lavoro? O più semplicemente e come chiederebbe mia nonna: “avete l’acqua in casa”?

Un consiglio: volete distinguervi? Mettete un pantalone normale, vale anche per il cavallo basso.

Total look bianco gelataio

FOTO 2   total white

 

Questo è un look da nostalgici, cui ci si può imbattere più facilmente nelle serate estive in Barona o nei luoghi di ritrovo delle milf , addosso a uomini di mezza età con i capelli in gelatina. Per coloro, insomma, che si sentono i Tony Manero di Milano: camicia, pantalone, scarpa tutto rigorosamente bianco. Attenzione perché, invece, si rischia di venire scambiati per un gelataio o, al massimo, un infermiere in libera uscita o nel migliore dei casi un tennista a fine partita.

Un consiglio: evitate questo total look anche per rispetto dell’anziano ritratto nella foto.

Cappello nascondi pelata

FOTO 3.cappello


Parliamo del cappello simil-Borsalino modaiolo di Porta Genova, di quello hipster di Isola e del forever young con visiera da indossare dappertutto. Qualsiasi sia la tipologia, noi donne sappiamo che avete ormai raggiunto una certa età per la quale il cappello non si indossa per avere fascino, essere alternativi o ricordare il vecchio Jovanotti, ma per nascondere le calvizie incipienti che poi saranno rivelate una volta realizzato l’agognato sogno di portarci a casa, ma state attenti perché potremmo cambiare idea.

Un consiglio: meglio la più sincera rasatura integrale.

Infradito accompagnato da alluce peloso

FOTO 4 infradito
 

Uso diffuso in tutta Milano, spopola in estate per le passeggiate sui Navigli. Con infradito si intendono anche ciabatte e ciabattine varie da cui si vede un piede nudo poco curato e peloso. È l’equivalente della ballerina nelle donne, anzi le ballerine sono più dignitose.

Una regola, più che un consiglio: l’infradito è una calzatura da spiaggia o da casa, non per uscire in città in estate o, peggio, andare a lavoro.

Ciabatta pelosa o con calzino di spugna

FOTO 5 calzino spugna

 

Questa è una new entry che merita un posto a parte. Un cult nelle zone più fashion: i Quadrilateri della Moda e del Silenzio e Porta Genova, Tortona.
Per l’opzione pelosa, il top, per chi se le può permettere poiché partono dalla modica cifra di circa 750euro, sono le ormai “iconiche” ciabattine pelose unisex - le slippers in termini tecnici - di Gucci, ogni pelo un perché.
Per quanto riguarda la seconda opzione con in più il calzino di spugna: capiamo che è una moda e i milanesi ci tengono a rispettarla, che la ciabatta sia comoda e la spugna assorbe il sudore, ma perché rispettare tale moda che ricorda terribilmente quella tedesca e polacca della calza e ciabatta?

Una regola: se proprio dovete usarla, fatelo in casa: quando siete soli o in compagnia di vostra madre. Lei vi perdona tutto.
Io no.

Tags:
abbigliamento maschilefashion week

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Hillary Clinton si ricandida alla Casa Bianca: l'ambizione smodata crea mostri
di Marco Zonetti
A Milano rinasce Trattoria Toscana-Elite, multiforme salotto dell'arte
di Paolo Brambilla - Trendiest
La sostenibilità condizione per accesso al cibo nei Paesi poveri

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.