A- A+
Milano
Ambiente, idea Elly Schlein in Comune: tanto fascino ma tramonta

Ambiente, idea Elly Schlein in Comune: tanto fascino ma tramonta

E’ l’ambiente la sfida del futuro: il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, lo ha ribadito più volte in diversi incontri pubblici. E’ proprio sull’ambiente che si è giocata una delle partite più difficili del mandato, con l’istituzione di Area B e l’aumento del biglietto. Ed è all’Ambiente che avrebbe dovuto andare una nuova delega autonoma della giunta milanese, perché desse la spinta giusta a far apparire la città nel novero di quelle più green del mondo. L’ipotesi è stata sulla cresta dell’onda per qualche giorno, con un nome interessante, salvo poi essere sfumata nelle ultime ore. 

Il nome - secondo quanto è stato confermato ad Affaritaliani.it Milano anche dallo staff dell’esponente politico - era quello di una ex parlamentare europea: Elly Schlein. Non più ricandidatasi nelle elezioni del 2019, Schlein era entrata 5 anni fa a Bruxelles eletta da Possibile, partito che aveva fondato insieme a Pippo Civati. Ora lui si è dimesso da segretario, mentre lei ha lasciato la formazione. Durante il suo mandato la europarlamentare 34enne nata a Lugano si è distinta per le battaglie in tema di diritti, immigrazione e ha anche fatto parte di delle Commissioni Sviluppo (DEVE), Libertà civili giustizia e affari interni (LIBE) e Parità di genere (FEMM), diventando vicepresidente della delegazione alla Commissione sull’entrata nell’Ue dell’Albania, e copresidente dell’Intergruppo ITCO su Integrità, Trasparenza, Anti-corruzione e criminalità organizzata. “La conversione ecologica e lotta alla corruzione e alle mafie” sono i temi su cui ha lavorato nel corso degli anni, come si legge nella sua stessa biografia, e dunque la sua figura sarebbe stata particolarmente gradita in un ruolo guida sul tema a Milano. 

Nonostante l’inserimento avrebbe potuto far emergere una figura nuova a giovane nel panorama politico della città, l’idea nelle ultime ore si è arenata, facendo affondare, probabilmente, l’ipotesi stessa di istituire un assessorato apposito, staccato da altri tutto sommato contigui, come i trasporti. 
Nell’attesa di avere chiari tutti i termini del rimpasto di giunta, che potrebbero arrivare nelle prossime ore o nei prossimi giorni, resta da capire se questa nuova configurazione verrà esclusa completamente o rimandata a settembre, magari individuando, nel frattempo, un altro nome. 

Commenti
    Tags:
    elly schlein










    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    L'emergenza climatica? Forse una notizia del diavolo
    di Ernesto Vergani
    I ladri non sono tutti neri
    di Mariella Colonna
    Accordo Brexit: Belfast esce con l'UK rimanendo in una zona tariffaria unica
    di Bepi Pezzulli


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.