A- A+
Milano
Il prefetto di Milano Tronca visita la caserma Teulié

Di Nicoletta Santucci

Lunedì era terminato a tarda notte il maxi vertice in Prefettura sulla sicurezza di Expo presieduto dal Ministro Alfano alla presenza del Presidente Maroni, del Sindaco Pisapia, e di tutti i vertici delle Forze dell’Ordine nazionali, ma il Prefetto Francesco Paolo Tronca ci teneva a non mancare l’indomani all’appuntamento con i duecento allievi della Teulié.

Una grande emozione, difatti, si respirava in caserma al momento del suo arrivo, nel primo pomeriggio di martedì. Composti gli allievi, dopo avergli riservato il liturgico picchetto d’onore, attendevano il Prefetto di Milano nell’aula magna, in attesa di una cattedratica conferenza sulla storia d’Italia dal Risorgimento alla Repubblica. Stupiti, hanno assistito invece a una lezione di etica civica sui valori universali che guidano l’agire pubblico, sul senso e i significati della storia, sul concetto di libertà sancito e circoscritto dalla Costituzione e da una moderna democrazia.

“Studiare per me è sempre stato un grande supporto: soprattutto svolgendo un lavoro estremamente impegnativo e totalmente assorbente nel risolvere i problemi degli altri mi dà la sensazione di dedicarmi un arricchimento di cui ho continuamente bisogno”, ha esordito il Prefetto, “questa è la stessa sensibilità che portò Benedetto Croce a scrivere e studiare per tutta la vita”. “Proprio da Croce”  - continua -  “ho assimilato il senso della Storia: è lo storicismo crociano, che non significa altro che interpretare ciò che sta attorno volgendosi al passato. Perché la storia non è altro che la politica rivolta al passato, che cerchi di capire per interpretare bene il presente, proiettandoti però sempre con lo sguardo dritto verso il futuro”.

Una cavalcata appassionata ed estemporanea tra gli ultimi 150 anni del nostro Paese, balzando da un percorso storico didattico a più intimi e inediti sentieri, come il racconto del “santino” di Garibaldi che il Prefetto Francesco Paolo Tronca ha sempre portato con sé, invocandolo nei momenti difficili. “Tutta la mia passione per il Risorgimento nacque da un acquisto di un ritratto del Generale Garibaldi, che per anni mi accompagnò durante il mio lavoro. L’ho sempre tenuto collocato accanto alla mia scrivania, e mi ricordo che nei momenti difficili lo guardavo quasi a interrogarlo: ispirami la soluzione più giusta”.

Nella sua sobrietà e fermezza, è emerso un ritratto intenso dell’uomo di Stato Francesco Paolo Tronca, che da Prefetto di Milano è chiamato a gestire un evento in Italia senza precedenti per la sua durata. “Expo sarà un laboratorio di buone e nuove pratiche”, assicura. Pratiche lodate proprio lunedì sera dallo stesso Ministro dell’Interno Angelino Alfano, che ha ricordato il lavoro straordinario svolto dalla Prefettura di Milano in termini di prevenzione delle infiltrazioni mafiose, patologicamente attirate dal grande evento e vanificate da 80 interdittive antimafia emesse dallo stesso Tronca.

In questo spazio temporale, dunque, che lega l’unità d’Italia e la nascita della Repubblica, raccontato per bagliori agli allievi della Teulié, si ritrovano i valori tutt’ora attuali e intramontabili che dovrebbero possedere le alte cariche dello Stato. Il suo congedo dalla caserma, carismatico e rassicurante, lascia gli allievi con la brillantezza negli occhi: “ecco, io ho cercato un’applicazione quotidiana di questi principi nella mia vita professionale: anche perché quella che viviamo è Storia, e sentirsene protagonisti è toccante, perché fa scattare una sensibilità e una responsabilità che portano a impegnarsi con uno sforzo che è al di là del vivere la pubblica amministrazione come pubblico funzionario e basta”.

La "TEULIE’”… un Liceo di Milano

Fondata a Milano nel 1802 sotto Napoleone Bonaparte, la Scuola Militare “Teulié”, nei suoi due secoli di storia, ha perseguito l’ambizioso progetto pedagogico di dare ai propri allievi una formazione globale. Dalle sue aule sono usciti non solo comandanti valorosi, ma soprattutto uomini di cultura, politici, capitani d’industria, professionisti e diplomatici, alcuni dei quali sono entrati nella storia, accomunati da una visione della vita incentrata sul dovere e sull’onore.  Si ricordano, tra gli allievi, l’Ingegnere Enrico FORLANINI (cui è intitolato l’Aeroporto di Linate), il Generale Raffaele CADORNA, Emanuele di SAVOIA, il Senatore e Ministro Enrico CAVIGLIA ed ancora, tra gli insegnanti, Silvio PELLICO ed Ugo FOSCOLO.

L’Istituto si configura oggi come “college” statale d’èlite, nel quale sono attivi il triennio del Liceo Classico e del Liceo Scientifico. Gli Allievi sono circa 200 provenienti da tutta Italia, tra questi 48 donne, poiché dal 2009 è aperta anche alle ragazze. Gli allievi vengono selezionati attraverso un concorso nazionale, aperto a tutti i giovani compresi tra i 15 ed 17 anni che abbiano ottenuto l’ammissione alla III Liceo Scientifico ovvero alla I Liceo Classico.

Fino al 30 aprile è aperto il bando nazionale per le Scuole Militari per l’anno scolastico 2015/2016. Per maggiori dettagli si può consultare il sito www.esercito.difesa.it alla sezione concorsi.

Tags:
prefettomilanotroncacaserma







A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Tg, al Nord Mimun ‘tallona’ Carboni che trionfa al CentroSud
di Klaus Davi
Piazza di destra alla Lega, rossa e verde al M5S. Povero Pd, dove si infila?
di Angelo Maria Perrino
Corinaldo e l'evo del "padre evaporato". La funzione pedagogica della strage
di Diego Fusaro

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.