Il Periferico

di Mirko Mazzali, delegato sindaco Sala alle periferie

A- A+
Il Periferico
La magistratura sequestri via Bolla. La proposta del delegato Mazzali

Buchi neri, di degrado, luoghi che non devono più esistere in una città come Milano. Li conosciamo, tutti li conoscono: sono vie e nomi tristemente noti. Via Bolla, Via Cavezzali, Via Antegnani, Via Adriano. Luoghi spesso sui giornali e nomi pronunciati nei dibattiti politici.
“Buchi neri” per motivi diversi. Via Bolla: immobile Aler in condizioni disastrose causa mancanza di manutenzione, occupazioni abusive; Via Cavezzali: immobile privato, racket delle occupazioni, condizioni igieniche sanitarie e di sicurezza disastrose; Via Antegnani: costruzione non terminata causa fallimento, procedura fallimentare in corso, oggetto di molte occupazioni in passato; Via Adriano/ Mulas: immobile anche qui non finito di costruire, oggetto in passato di occupazioni abusive e di reati. Mesi fa i cittadini hanno tentato di farsi giustizia da sé. Buchi neri che esistono da anni.
Perché non si fa nulla? Chi deve intervenire?
La seconda domanda è corretta, ma alla gente interessa poco chi deve fare cosa, vuole che si intervenga.
Ed allora una modesta proposta, siccome la difficoltà della risoluzione dei problemi deriva dal fatto che occorre un intervento di più soggetti, su Via Bolla per esempio, se come dice il Presidente dell’Aler (e secondo me ha ragione) occorre abbattere l’immobile, serve coinvolgere la Prefettura, la magistratura, i servizi sociali, l’Aler, la Regione, occorre che ci sia un gruppo di soggetti che si mettano attorno a un tavolo e ragionino su come risolvere il problema.
Non tavoli dove si discute, ma tavoli operativi dove si agisce.
Su Via Bolla ad esempio servirebbe forse segnalare alla magistratura che si tratta di un posto dove la sicurezza e l’igiene sono a un livello così basso da dover valutare la possibilità di un sequestro preventivo dell’immobile, prima che succeda qualcosa di grave.
Non possono esserci stabili abitati, dove ci sono allacciamenti abusivi e fili elettrici penzolanti, o parti dell’edificio a rischio di vedere crollare tegole o pezzi di infissi.
Non ci possono esser stabili come Via Cavezzali, oggetti di procedimenti penali, dove gli amministratori di condominio non possono esercitare il loro ruolo, dove le spese condominiali sono pagate da pochissimi, dove in alcuni appartamenti ci abitano molte persone e nessuno sa chi siano.
La procedura fallimentare su Via Antegnani va accelerata, perché si trovi un soluzione e quel posto possa rivivere.
Perché quando si vuole e il caso di Via Adriano/ via Mulas è emblematico, la soluzione si trova. Dove c’era il degrado e l’abbandono “nascerà” a breve uno spazio multifunzionale, che modificherà profondamente il quartiere.
Perché le zone periferiche hanno bisogno di servizi, luoghi belli, vivibili, dove la gente sta volentieri e non è costretta ad andare in centro.
E ci vuole a volte poco. Al Gratosoglio c’è una piazza senza nome, in un luogo ovviamente semi abbandonato, piazza che se rivitalizzata potrebbe essere una ripartenza per rendere più bella quella zona. Si può fare, con fiducia: negli anni passati in Piazzetta Capuana ci si è riusciti.
La sfida della periferia si vince se da ossessione del Sindaco diventa ossessione di tutti

Tags:
magistratura sequestri via bollavia bolla mazzalivia bolla sequestro mazzali
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
"Critiche alle sardine? Io insultato. Mentana fa peggio e alimenta l'odio"
di Diego Fusaro
Tàscaro. The Magnificent Seven. Venerdì 22 novembre, vini e cichèti
La nuova realtà dAgency per fare e-commerce in modo smart
di Paolo Brambilla - Trendiest


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.