A- A+
Milano
Imane Fadil autopsia: uccisa da un’aplasia midollare. Via libera a sepoltura
Foto: LaPresse

Imane Fadil uccisa da un’aplasia midollare. Via libera a sepoltura



 E' stato dato il nulla osta per la sepoltura di Imane Fadil, la testimone dell'accusa nei processi Ruby, morta il primo marzo scorso all'Humanitas di Rozzano, dopo un mese di agonia. A questo punto, dopo il via libera firmato dal procuratore aggiunto Tiziana Siciliano, la famiglia potra' provvedere al funerale alla giovane. Un'aplasia midollare, che impediva al midollo della giovane modella marocchina di produrre globuli bianchi e rossi, e' la malattia per la quale e' stata ricoverata in ospedale, ma sulle cause del fenomeno non c'e' ancora una spiegazione precisa. La relazione tecnica dei medici legali, richiesta dai magistrati, per dare una versione definitiva alle cause della morte, non risulta essere ancora pronta: la perizia potrebbe tuttavia essere depositata nei prossimi giorni.

Si e' deciso in ogni caso di trattenere alcuni campioni degli organi, per eventuali accertamenti in futuro. Dal momento che il fascicolo aperto per la morte di Imane Fadil era per omicidio volontario, in seguito a questi elementi, si potrebbe andare verso un'archiviazione del caso. 

Commenti
    Tags:
    imane fadilaplasia midollarerubyimane fadil autopsiaimane fadil mortamorte imane fadilcausa morte imane fadilimane caso rubyimane fadil processo rubyimane ruby bersluconiruby ter










    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Bellezza è Armonia. Il 22 ottobre, alla Pesa Pubblica di via Melzo 19 a Milano
    Mercoledì fritto da Tàscaro, il vero bàcaro veneto a Milano
    Milano. Eleganza e musica sono di casa al The Singer Music Restaurant
    di Paolo Brambilla - Trendiest


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.