A- A+
Milano
Investì e uccise videomaker, primo 'ergastolo della patente' a Milano

Investì e uccise videomaker, primo 'ergastolo della patente' a Milano

Si e' chiuso con un patteggiamento a sei mesi di carcere per omicidio stradale e con la revoca a vita della patente il procedimento a carico di un maresciallo dei carabinieri che provoco' un incidente nel quale, il 18 dicembre del 2017, mori' Nicolo' Luckenbach, giovane videomaker e fotografo milanese che era in sella alla sua moto. Ricoverato in ospedale, mori' per le gravi lesioni riportate. "La sentenza di oggi e' storica - e' il commento dell'avvocato Domemico Musicco, che ha assistito i familiari ed e' presidente della Onlus Avisl (Associazione Vittime Incidenti Stradali) - perche' per l'accusato, oltre alla pena, il gip Livio Cristofano ha fatto scattare il cosiddetto 'ergastolo della patente'. Un caso che fa scuola e che, se non altro, fa giustizia, anche se i suoi cari non potranno mai piu' riabbracciare Nicolo'". Secondo quanto ricostruito dal pm Mauro Clerici, l'uomo era alla guida di un'autovettura di servizio quando, svoltando a destra, obbligo' a frenare bruscamente il ragazzo, che cadde a terra e mori' poco dopo il ricovero per le ferite riportate. 

Commenti
    Tags:
    ergastolo della patenteritiro patente a vita

    Regione Lombardia Video News










    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Nato, Conte promette 7 miliardi di euro in più. Italia colonia dei barbari Usa
    di Diego Fusaro
    Reagan e Thatcher: Milano li ricorderà con una via e una scuola?
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Rubio, Lapo e Fuksas. Il loro scopo: rendere gli italiani come i migranti
    di Diego Fusaro


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.