A- A+
Milano
Islam e cattolicesimo, incontro di civiltà:fronte comune contro l'omologazione

Incontro di civiltà

Un appuntamento per rompere gli schemi: tale è stato l’incontro tenutosi ieri pomeriggio alla libreria Cultora di via Lamarmora, durante il quale si è tentato di mettere in dialogo quella che troppo spesso viene presentata come un’abbinata inevitabilmente conflittuale, ovvero quella tra islam e cattolicesimo. Protagonisti dell’incontro sono stati Fabrizio Fratus, sociologo ed attivista cattolico, e Davide Piccardo, referente italiano di diverse comunità islamiche e fondatore dei Giovani Musulmani d’Italia. Al centro dello scambio vi era il libro dell’autore Abdessalam Yassine, Islam e modernità: per una comprensione reciproca, ma il confronto intrattenuto ha gravitato più generalmente attorno al tentativo di cercare possibili convergenze tra le due tradizioni religiose. Più che di un esperimento esegetico o filologico, la scommessa è stata quella di collocare le due prospettive all’interno del mondo post-industriale e liberal-capitalistico, individuandone le potenziali analogie. In questo senso, si è sottolineato come la globalizzazione quale processo omologante e livellatore di ogni forma di identità (tradizionale, personale, religiosa, di classe, familiare, etc.) abbia effetti tendenzialmente omogenei sulle culture globali nel loro insieme. Ad una brusca deprivazione della propria storia, ciascuna di esse finisce con l’irrigidirsi in posizioni estremiste e contrapporre reazioni fondamentaliste senza compromessi.

La conseguenza è un inasprimento del rapporto tra culture e religioni, ognuna delle quali ripiegata su se stessa e resa facilmente antagonista di quelle a sé prossime. Così, è il processo globalizzante a produrre fittizi fronti di inimicizia interni tra fedi che, per sé, potrebbero prosperare le une accanto alle altre, nel rispetto dei reciproci valori.

In realtà, si è evidenziato come, proprio in tale contesto ed in virtù di esso, la difesa dei valori, delle tradizioni e delle forme di vita comunitarie divengono istanze comuni ad ogni esperienza culturale e religiosa territorialmente collocata. Perciò, l’auspicio dell’incontro è stato quello di coltivare un fronte comune contro i processi di sradicamento identitario, dando vita ad un sodalizio che possa durare nel tempo. Solo il primo, dunque, di nuovi appuntamenti di un progetto il cui primo esperimento può dirsi pienamente riuscito.

Commenti
    Tags:
    islamcattolicesimo











    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    ISAGRO quotata in Borsa al segmento STAR rinnova la sua strategia espansiva
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Salvini dal Papeete a Pontida: l'autunno caldo del Capitano
    di Maurizio de Caro
    Hai anche tu una memoria che continua a peggiorare?
    di Massimo De Donno


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.