La Velina

Di Paola Bacchiddu

A- A+
La Velina
Milano, dopo la vittoria ecco la squadra di Sala. La Velina

Le solite veline, che tutto sanno e poco capiscono, hanno riferito ad Affaritaliani.it Milano che Beppe Sala avrebbe già pensato a un'ipotesi di squadra e qualche nome per la lista civica in suo sostegno.

In uno degli incontri pubblici della campagna per le primarie, aveva dichiarato che sarebbe stato riconfermato il 50 per cento dell'attuale giunta. Ma è inevitabile che stia pensando anche a volti nuovi, tra cui qualche uomo di fiducia che si è portato dietro dalla complicata esperienza di Expo.

Per Roberto Arditti, l'uomo ombra che lo ha seguito in tutta la campagna elettorale - eppure quasi un tabù da non nominare a sinistra per la sua provenienza politica – si parlerebbe di un posto di capo di gabinetto (ma l'interessato, a domanda diretta, smentisce, dicendo che dopo la partita delle primarie non darà più una mano a Sala). Eppure qualche settimana fa è stato avvistato a Roma, in un colloquio riservato con Luca Lotti, braccio destro di Matteo Renzi, per parlare anche della futura amministrazione di Milano, in caso di vittoria contro il centro-destra.

Per Cristina Tajani sarebbe pronta la carica di vicesindaco (oltre che un ruolo da capolista nella lista civica). Sala lo aveva detto da tempo che avrebbe preferito una donna per quel ruolo. E il profilo dell'attuale assessore alle Politiche per il Lavoro sembra perfetto. Non troppo ingombrante, ma con una testa più politica di quella del sindaco. Sembra che i suoi consigli lucidi ed equilibrati, durante la campagna per le primarie, abbiano molto rassicurato Beppe Sala, che si fida di lei e l'ascolta con attenzione.

Probabile conferma è poi quella di Pierfrancesco Maran. L'idea è richiamarlo alla Mobilità, per il grande lavoro che gli è stato riconosciuto in questi anni, ma è l'attuale assessore che parrebbe stanco e desideroso di un cambiamento. Che siano pronti per lui i Lavori pubblici?

Diverso discorso per Pierfrancesco Majorino. Si è tanto parlato della sua ostinazione a non volersi ritirare dalla corsa a sindaco, nonostante l'endorsement di Pisapia sia caduto sulla Balzani. Pare che a un certo punto, a Milano, quando i nodi gordiani sembravano lontani da sciogliersi, sia intervenuto da Roma un “senatore” dell'area di sinistra dem come Cuperlo.  Che ha riallineato le truppe, puntando su Majorino: ecco da qui gli endorsement di Filippo Del Corno, del governatore della Toscana Enrico Rossi, di Barbara Pollastrini.

E si sarebbe chiuso anche un accordo con Sala, definito con l'aiuto di Roma: l'assessorato alla Cultura per Majorino (da sempre suo desiderio, anche durante il governo Pisapia) e - qualche malizioso vocifera - anche una candidatura nelle prossime europee per la sua compagna Caterina Sarfatti

In realtà questa sarebbe la prima ipotesi. Se dovesse entrare in gioco davvero l'ex direttore del Corriere Ferruccio De Bortoli, come si dice, la Cultura andrebbe a lui, mentre a Majorino spetterebbe un superassessorato che accorperebbe welfare e Casa.

Casa che desidera da tempo l'attuale assessore Carmela Rozza – oggi ai Lavori pubblici. Per lei si pensa, invece, alla presidenza del Consiglio comunale. Una sorta di contentino. La sua partita con Sala, in questi lunghi mesi, è stata parecchio osteggiata da altri assessori che avrebbero cercato di allontanarla dal Commissario Expo. Pare senza successo, dato che il pacchetto di voti sulle case popolari che porta in dote non è irrilevante, anzi. Vedremo chi la spunterà.

Probabile riconferma anche per Marco Granelli alla Sicurezza.

Il resto degli assessori schieratisi con Sala - Daniela Benelli, Franco D'Alfonso e Chiara Bisconti – sarebbero fuori dai computi della nuova giunta: è assai probabile che siano candidati nella lista civica di sostegno a Beppe. E a proposito di lista civica: corrono insistenti rumors su candidature che peschino nel bacino di Cl e di centrodestra: basta vedere chi ha firmato l'appello di Bassetti e Ambrosoli di qualche giorno fa, come Giancarlo Pagliarini ex Forza Italia, ex Lega ed ex La Destra di Storace o Sergio Scalpelli, oggi in fastweb ed ex assessore nella giunta Albertini, grande fan di Sala.

Ma ci sarebbero anche new entry di profili giovani. Come quello di Manuela Bonfiglio, 31 anni, milanese, attuale social media Expo 2015. Che ha anche partecipato attivamente alla campagna elettorale delle primarie, mentre lavorava ancora in Expo.

Discorso a parte per Ada Lucia De Cesaris, ex vicesindaco di Pisapia, uscita sbattendo la porta di Palazzo Marino. Finora ha dato un grande aiuto a Beppe Sala, durante le primarie, tanto da essere considerata la sua donna ombra - è accanto a lui in ogni evento pubblico. Ma le normative di Palazzo Marino, aggiornate di recente per adeguarsi alle leggi nazionali, parrebbero sbarrarle la strada a un ruolo direttivo, dopo il suo ultimo incarico da vicesindaco, per un cavillo legale che la “libererrebbe” solo nel 2018. Il progetto dell'ex assessora sarebbe in realtà quello di un ruolo nella politica nazionale, ma Beppe Sala potrebbe pensare a lei per un incarico tecnico sulle Grandi Opere: il dopo Expo o gli scali ferroviari, su cui tanto si era spesa, prima che in consiglio andasse in fumo l'approvazione della delibera.

Sempre più improbabile, invece, uno spazio per l'attuale vicesindaca Francesca Balzani. Il commissario Expo non le avrebbe perdonato l'abbondante dose di veleno in campagna elettorale, né qualche velina di troppo partita da Palazzo Marino, si rumoreggia.

Tags:
giuseppe sala

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Abolizione dell’Ordine dei giornalisti? No all’informazione dei salsicciai
di Ernesto Vergani
Decreto Salvini, si chiama Mattarella, non mattarello
di Angelo Maria Perrino
Cara Milano, <i>Versace</i> da bere. Il creativo? E' a servizio del profitto
di Maurizio de Caro

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.