La Velina

Di Paola Bacchiddu

A- A+
La Velina
La Velina/ Flash mob per le firme di Sala. Che intanto lancia le sue idee

Che cosa si daranno detti, nell’incontro riservatissimo di ieri al Siam di Santa Marta di Milano, il futuro candidato sindaco Beppe Sala e la quarantina di consiglieri di zona, presidenti e segretari dei circoli Pd?
Le solite veline, che tutto sanno e poco capiscono, riferiscono ad Affaritaliani.it Milano che il manager Expo ci ha tenuto a ribadire, innanzitutto, di appartenere davvero alla sinistra (qualunque cosa questo significhi).

E che quella buccia di banana su cui scivolò qualche settimana fa – il suo incontro con Lupi – fu chiesto e fatto uscire sui giornali proprio dall’ex ministro ciellino.

“Sarò me stesso”, “non voglio snaturarmi” e “non devo cambiare”, però, pare sia stata la premessa per tenere il punto su una cosa: va bene il perimetro di sinistra, d’accordo il pd come partito di riferimento, ma Beppe Sala vuole anche essere autonomo, parlare a tutti, e percorrere quell’idea di città che pare avere già in mente in maniera chiarissima. Una città metropolitana, innanzitutto, che guardi non più al locale, ma alle altre città europee di spicco, dove il futuro sindaco di Milano dialoghi con naturalezza con quello di Parigi, Berlino o Londra. Perché così come l’Expo è stata “icona nel 2015”, così Milano dovrà esserlo nei prossimi 5 anni. Il sogno deve continuare, insomma. 
E per fare questo bisogna puntare innanzitutto – secondo il manager Expo – a una semplificazione della macchina amministrativa - “la conosco bene da quando ero direttore generale e sono abituato a gestire situazioni complesse”, pare abbia detto. Altro punto, il pensiero al dopo Expo, ovviamente. Una partita che non sarà semplice, ma che punterebbe alla valorizzazione del sistema formativo e dei nuclei universitari. 
Attenzione anche all’ambiente e alla sua sostenibilità, alla donne come protagoniste nella costruzione di una nuova città, allo spostare i benefici - arrivati con Expo - anche alle periferie. 

Fondamentale, poi, il posizionamento di Milano come futura capitale della cultura, in cui un ruolo chiave lo avrebbe la sinergia tra pubblico e privato: “Troppi eventi e poco rilevanti nel fuori Expo, in questi mesi: non era meglio farne meno, ma più significativi?”, sarebbe stata l’obiezione di Sala alla kermesse in città, organizzata dall’assessore Del Corno.

Ma si sarebbe parlato tanto anche di primarie: il primo steccato da superare. Il manager avrebbe rassicurato i suoi interlocutori sul fatto di non vivere questa prima corsa come un pericolo. Anzi, l’auspicio sarebbe quello di costruire un confronto politico serio, senza nascondersi dietro ridotte pro-Renzi o pro-Pisapia: “Non sono renziano, ma saliano”, avrebbe scherzato. E il rapporto con gli altri candidati? Pare ribadita la stima verso Majorino - “siamo complementari, mi piacerebbe lavorare con lui”, mentre ci sarebbe grande perplessità sull’atteggiamento di Pisapia, nell’abbandonare il suo ruolo di arbitro, in favore dell’assessore Balzani.

Infine, la richiesta di un aiuto concreto ai rappresentanti dei circoli: conoscere meglio il bacino elettorale delle primarie per portare più persone possibili al voto, allargando la partecipazione. 

E  proprio in vista della raccolta firme per accedere alle primarie, si starebbe pensando, dopo il 21 dicembre - data in cui Sala potrebbe formalizzare la sua candidatura - a una due giorni di flash mob per lanciare e poi raccogliere le sottoscrizioni necessarie.

Tags:
la velinasala

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Hillary Clinton si ricandida alla Casa Bianca: l'ambizione smodata crea mostri
di Marco Zonetti
A Milano rinasce Trattoria Toscana-Elite, multiforme salotto dell'arte
di Paolo Brambilla - Trendiest
La sostenibilità condizione per accesso al cibo nei Paesi poveri

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.