A- A+
Milano
Le fesserie della sciatrice Magoni. La consigliera: aiuto solo se avete votato

ASCOLTA LA RUBRICA "PINOCCHIO" OGNI GIORNO SU RADIO LOMBARDIA (100.3), IN ONDA ALLE 19.15 DURANTE IL PROGRAMMA DI APPROFONDIMENTO "PANE AL PANE" E IN REPLICA IL GIORNO DOPO ALLE 6.45

di Fabio Massa

C'erano una volta gli imbecilli. Come potremmo definirli, altrimenti, quelli che dopo il voto del 4 dicembre pretendevano di addebitare agli italiani che avevano votato no le inefficienze tipo il CNEL, che peraltro si è ricostituito più inefficiente, inutile e costoso che mai, ecco, che pretendevano di addebitare alla loro scelta eventuali ripercussioni negative sull'Italia? Imbecilli. Perché se è vero che ciascuno si prende la responsabilità quando vota, ed è quindi vero che se si scelgono governanti incapaci la colpa non è dei governanti ma degli elettori, è anche vero che il senso di colpa per quello che si è votato è personale, personalissimo. Stesso identico discorso per il referendum per l'Autonomia. C'è chi ha deciso di rimanere a casa. Era una scelta legittima, come ha detto elegantemente il governatore Maroni, pur non condividendola. Ma nulla di più. Una scelta. E allora come possiamo commentare questo sindaco di Casorate Sempione, nel varesotto, che letteralmente su Facebook scrive: "Grazie alle ricevute si potrà mappare chi ha effettivamente votato, così tanto per rispondere a chi, già da questa mattina, verrà a chiedere aiuto alle istituzioni". Ma le istituzioni sono di tutti. Del sindaco che ha vinto e dei cittadini che hanno votato il sindaco che ha perso. Figurarsi per il referendum. Stessa imbecillitè da parte di Lara Magoni, che scrive: "Da oggi prima di chiedermi qualsiasi tipo di supporto mostratemi la ricevuta di voto che vi è stata rilasciata ieri sul Referendum. Non tollererò più  oloro che vivono da Leoni sulla tastiera e da irresponsabili nella realtà". In pratica, il reato di voto di scambio istituzionalizzato. Questa Lara Magoni è una ex sciatrice oggi consigliera regionale con la Lista Maroni. O torna sugli sci, oppure impara un po' di educazione civica dal suo presidente, che da ex ministro degli interni sa benissimo che cosa si può dire e che cosa non si può dire. E questo non si può dire.

(LA RUBRICA PINOCCHIO IN ONDA STASERA SU RADIOLOMBARDIA ALLE 19.15)

fabio.massa@affaritaliani.it

Tags:
referendum sull'autonomialara magoniroberto maronipinocchio milano









A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Digital Marketing al servizio delle PMI: quali sono i vantaggi?
di Redazione
"Critiche alle sardine? Io insultato. Mentana fa peggio e alimenta l'odio"
di Diego Fusaro
La nuova realtà dAgency per fare e-commerce in modo smart
di Paolo Brambilla - Trendiest


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.