Lo Spillino

di Mario Rossi

A- A+
Lo Spillino
Rogo capannone, Gori se la prende con l'ente sbagliato. Lo spillino

Dismessa la grisaglia e il sorriso accattivante da sindaco dandy, Giorgio Gori formato candidato a perdere le elezioni regionali in Lombardia, si è infilato la divisa da vigile del fuoco e si è fatto un selfie elettorale davanti alle ceneri del deposito andato in fumo nel pavese. "La Lombardia è oggi la Regione più inquinata d'Italia, soggetta a fenomeni oscuri come lo smaltimento illecito di rifiuti", ha sentenziato.

Peccato che il capannone di un’azienda privata utilizzato come discarica abusiva, poteva essere oggetto di un intervento della Provincia di Pavia, se la legge Delrio non avesse smantellato le province. La Lombardia, poco o tanto, è l’unica regione che si è posta il problema di coinvolgere le altre realtà della pianura Padana per dare incisività ai provvedimenti di tutela ambientale, sottoscrivendo un protocollo che, approvato dal ministero, sta dando qualche risultato.

Tags:
rogo capannone
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Milano Vapore. Prosegue impegno su cultura e politica con convegno e concerto
di Paolo Brambilla - Trendiest
Il Tribunale annulla il pignoramento ma la banca non sblocca il conto.
di sotto: Avv. M. Sances e Avv. H. Pisanello
Intervista a Maria Grazia Calandrone. “Siamo un impasto di bene e di male”
di Ernesto Vergani


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.