A- A+
Milano
Lombardia 2018, Gori: "Auguri a Maroni, noi faremo meglio"
Giorgio Gori

Elezioni regionali Lombardia 2018, Gori commenta la rinuncia di Maroni


"Roberto Maroni ha deciso di non ricandidarsi alla presidenza della Regione Lombardia, il mio avversario e' sceso dal ring. In questi mesi, ogni giorno, ho lavorato sul nostro progetto, mi sono preparato, ho studiato, immaginando di dovermi confrontare con lui. Una sfida tosta, mica una passeggiata, che nonostante i pronostici ho pero' sempre pensato di poter giocare fino in fondo. E invece non sara' lui". E' quanto scrive, su Facebook, il candidato del centrosinistra alla Regione Lombardia, Giorgio Gori. "Ieri sera gli ho telefonato. Mi ha confermato la notizia e mi ha esposto le sue motivazioni che ovviamente per correttezza non riferiro'", ha proseguito il sindaco di Bergamo. "So che in conferenza stampa oggi dira' di aver fatto molto per la Lombardia. Gli devo rispetto, ma sono di avviso completamente diverso. In Lombardia si puo' (si deve) fare molto di piu', molto meglio di quanto ha fatto il centrodestra, soprattutto negli ultimi anni". "Non c'e' aspetto della vita pubblica - dal lavoro al welfare, dall'ambiente ai trasporti - che non indichi ampi margini di possibile miglioramento, soprattutto a vantaggio dei gruppi sociali e dei territori piu' fragili. Saluto dunque Roberto Maroni, e gli auguro un buon futuro. Noi continuiamo la nostra marcia, qualunque sia il nome del nuovo competitor. Rappresentera' comunque cio' che con le nostre idee e le nostre energie siamo impegnati a cambiare e a 'fare meglio'", ha concluso.

Elezioni regionali Lombardia 2018, Bussolati: "Maroni preferisce Roma alla Lombardia"


"Il Governatore Maroni, quello dello slogan La Lombardia in testa, preferisce Roma alla Lombardia". Cosi' commenta il segretario metropolitano Pietro Bussolati la decisione annunciata in conferenza stampa da Roberto Maroni di non ricandidarsi alle prossime elezioni regionali. "La nostra Regione - aggiunge - ha bisogno di una classe dirigente che guardi al proprio territorio, come Giorgio Gori che sa bene cosa vuole ed e' pronto a dare il massimo per il bene della Lombardia. Francamente non mi pare si possa dire lo stesso di Maroni, a cui imputo la grave colpa di aver seminato solo promesse non mantenute in questi anni". "Ora la partita e' davvero aperta e dipende tutto da noi - conclude -. C'e' da lavorare tanto e ogni energia sara' indispensabile".

Tags:
elezioni regionali lombardia 2018roberto maroni lasciagiorgio goriroberto maroni regionepietro bussolati







A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Contaminafro. Anna Scavuzzo alla kermesse multietnica di Fabbrica del Vapore
di Paolo Brambilla - Trendiest
Nuovi parametri per la nomina dell'organo di controllo e revisore nelle Srl
di Angelo Andriulo
A Milano nasce Codice Verde. Niente più code al Pronto Soccorso
di Paolo Brambilla - Trendiest


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.