A- A+
La M4 in un click
M4, Sala in visita alla fabbrica dei nuovi treni supertecnologici
M4: Beppe Sala in visita allo stabilimento

M4, Sala in visita alla fabbrica dei nuovi treni supertecnologici

In costruzione a Reggio Calabria i nuovi treni supertecnologici Hitachi che viaggeranno sui binari della futura linea M4 di Milano. Ieri il sindaco Beppe Sala ha visitato lo stabilimento e le vetture che verranno messe in servizio sulla linea: "Non sono venuto qui per fare solo un giro, ma per toccare con mano lo stato di avanzamento della consegna delle vetture della metropolitana di Milano", ha commentato Sala.  Il primo treno arriverà a Milano a giugno e farà il test partendo dalla stazione di Linate fino a quella di Forlanini Fs, effettuando tre fermate della prima tratta che sarà inaugurata a inizio 2021. Si tratta di treni senza guidatore.

Commenti
    Tags:
    m4beppe salatreni reggio calabria
    i blog di affari
    Accordo Brexit: Belfast esce con l'UK rimanendo in una zona tariffaria unica
    di Bepi Pezzulli
    Ortoressia, la nuova ossessione alimentare
    di Mariella Colonna
    A Milano tre nuovi locali in puro stile Art Factory in zona Garibaldi-Moscova
    di Paolo Brambilla - Trendiest


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.