A- A+
Milano
Maran: “Il PD voti contro la riforma sui parlamentari. Basta fare demagogia"
Pierfrancesco Maran

Maran: “Il PD voti contro la riforma sui parlamentari. Basta fare demagogia"

Ormai i social network sono diventati gli strumenti preferiti dai politici per far conoscere il loro pensiero. Un’abitudine a cui non si è sottratto Pierfrancesco Maran, assessore comunale all’Urbanistica, Verde e Agricoltura, che parla senza peli sulla lingua del partito a cui appartiene con un monito che pare andare in controtendenza. “Per me il PD – scrive sul suo profilo FB Maran - deve votare no anche a questo giro alla riforma costituzionale sui parlamentari. Basta con questa demagogia da quattro soldi, se si vogliono creare le basi di un accordo si parli del no all'aumento Iva, di emergenza climatica e investimenti per la sostenibilità ambientale e di creare nuovi posti di lavoro.” Un chiaro invito ai dem di tornare a mettere sul tavolo programmi concreti e chiari. “I parlamentari – continua Maran - la piantino di svilire il loro ruolo: per non essere un peso da tagliare devono mettere il Paese in condizione di creare ricchezza e redistribuirla. I parlamentari devono servire il Paese con disciplina e onore ed essere per questo in numero congruo a garantire la rappresentanza, pagati adeguatamente e con servizi sufficienti ad esercitare al meglio la loro funzione. Sempre che l'obiettivo non sia avere solo impreparati yes man senza competenze”. Una bella tirata di orecchie ai tanti, troppi, che scaldano la sedia, a prescindere dal partito di appartenenza.

Nonostante un continuo invocare il “popolo” e l’importanza del “popolo italiano”, l’impressione che oggi chi fa politica si sia dimenticato che il suo ruolo sia quello di servire il Paese c’è. E non sorprende che Maran rispondendo ai commenti al suo post faccia riferimento con una certa nostalgia a Bersani, che, piaccia o no, pare spiccare oggi di fronte a molti esponenti dem. 

I parlamentari non devono svilire il loro ruolo, dice Maran, essere in numero congruo e adeguatamente pagati. Ragionamento corretto. Resta da capire quale potrebbe essere il numero ideale di rappresentanti, l’equo compenso e come commisurarlo ai reali risultati ottenuti. La ricetta dell’assessore comunale contro la mala politica è chiara: i parlamentari devono saper creare ricchezza e redistribuirla, svolgere le loro mansioni con disciplina e onore, essere preparati e non degli yes man senza competenza. Il desiderio di tanti italiani, ma che mai come ora pare fantascienza. 

 

Commenti
    Tags:
    pierfrancesco maranpd











    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Master in Private Banking & Wealth Management per giovani laureati o laureandi
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Dalla Segre a piazza Fontana, Milano capitale di democrazia e ricchezza
    di Ernesto Vergani
    Il 59% degli utili delle aziende vanno al Fisco
    di Gianluca Massini Rosati


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.