A- A+
The Milan Show-Biz
I love Franciacorta - The Milan Show Biz
Il viaggio di Affari Italiani Milano con la blogger Krystel Lowell (www.theshowear.com) alla scoperta della Franciacorta e delle sue bollicine, famose in tutto il Mondo. Oggi parleremo del suo consorzio e delle diverse tipologie di Franciacorta, nei prossimi articoli conosceremo le aziende che lo producono e che lo hanno fatto diventare grande!
 
La Franciacorta, un piccolo paradiso racchiuso in circa 300 chilometri quadrati tra le Alpi Retiche, il Lago d'Iseo, l'Oglio e Brescia. Qui, sulle dolci colline di origine alluvionale, si coltivano con sacrificio e amore le vigne che danno origine alle più blasonate bollicine italiane. Il Franciacorta è stato il primo spumante italiano (metodo classico) ad aver ottenuto nel '95 l'etichetta DOCG. 
 
Sulle colline della Franciacorta, la coltivazione della vite ha origini remote, come testimoniano i rinvenimenti di vinaccioli di epoca preistorica e gli scritti di autori classici quali Plinio, Columella e Virgilio. Il ricco materiale archeologico di età preistorica rinvenuto, come ad esempio i resti di palafitte ritrovati nella zona delle Torbiere del Sebino, racconta come qui si stanziarono popolazioni primitive, alle quali subentrarono via via i Galli Cenomani, i Romani e i Longobardi.
La coltivazione della vite fu una costante della Franciacorta, dove, dall’epoca romana al periodo tardo-antico fino al pieno medioevo, crebbero vigneti anche grazie alle favorevoli condizioni climatiche e pedologiche. Con alti e bassi, la viticoltura in queste terre non s’interruppe mai.
 
Il Consorzio Franciacorta nasce il 5 marzo 1990 a Corte Franca (ora ad Erbusco) per garantire e controllare il rispetto della disciplina di produzione del vino Franciacorta. A identificare questo vino, prodotto esclusivamente con il metodo della rifermentazione in bottiglia, è il nome della regione geografica, dove crescono le sue vigne Chardonnay, Pinot Nero e Pinot Bianco. Una sola espressione, Franciacorta, che definisce un territorio, un metodo di produzione e un vino. 
 
Il Consorzio Franciacorta, che vede Maurizio Zanella alla presidenza, conta circa 200 soci tra viticoltori, vinificatori, imbottigliatori, interessati alla filiera produttiva delle denominazioni Franciacorta DOCG, Curtefranca DOC e Sebino IGT. 
 
Il suo logo inconfondibile, la effe merlata, contraddistingue i suoi vini e si rifà alle antiche torri medievali, caratteristiche dei 19 comuni siti nel cuore della Lombardia, ai piedi del Lago d’Iseo: Adro, Brescia (parte), Capriolo, Cazzago San Martino, Cellatica, Coccaglio, Cologne, Corte Franca, Erbusco, Gussago, Iseo, Monticelli Brusati, Ome, Paderno Franciacorta, Paratico, Passirano, Provaglio d'Iseo, Rodengo Saiano e Rovato. 
 
Grazie alle preziose informazioni fornite dal Consorzio cerchiamo meglio di capire le varie tipologie di Franciacorta prodotto.
 
franciacorta
 
Franciacorta
 
Uvaggio
 
Chardonnay e/o Pinot Nero, è permesso l'uso del Pinot Bianco fino ad un massimo del 50%.
 
Caratteristiche
 
Rifermentazione in bottiglia per minimo 18 mesi di affinamento sui lieviti; elaborazione e maturazione durano almeno 25 mesi dalla vendemmia. Pressione in bottiglia tra le 5 e le 6 atmosfere.
 
Note gustative
 
Giallo paglierino con riflessi dorati, perlage fine e persistente, bouquet caratteristico della fermentazione in bottiglia, sentori di crosta di pane e di lievito arricchiti da delicate note di agrumi e di frutta secca (mandorla, nocciola, fichi secchi). Sapido, fresco, fine e armonico.
 
Dosaggi
 
Pas Dosé, Extra Brut, Brut, Extra Dry, Sec o Dry, Demi-Sec.

 
saten
 
Franciacorta Satèn
 
Uvaggio
 
Chardonnay (prevalenti) e Pinot Bianco fino a un massimo del 50%.
 
Caratteristiche
 
La morbidezza gustativa è data da un'accurata selezione dei vini base e dalla minore pressione in bottiglia, sotto le 5 atmosfere. Si produce esclusivamente nella tipologia Brut.
 
 
Note gustative
 
Perlage finissimo e persistente, quasi cremoso. Colore giallo paglierino anche intenso, con colori verdolini, sfumato ma deciso profumo di frutta matura accompagnato da delicate note di fiori bianchi e di frutta secca anche tostata (mandorla e nocciola). Una piacevole sapidità e freschezza si armonizzano con un'innata morbidezza che ricorda le sensazioni delicate della seta.
 
Dosaggi
 
Brut.


 
rose
 
Franciacorta Rosé 
 
Uvaggio
 
Pinot Nero (minimo 25%), Chardonnay, Pinot Bianco (massimo 50%).
 
 
Caratteristiche
 
Le uve Pinot Nero fermentano a contatto con la buccia per il tempo necessario a conferire al vino la tonalità desiderata. È prodotto con vino-base Pinot Nero, vinificato in rosato in purezza (100%), oppure nasce dal suo assemblaggio con vini-base Chardonnay e/o Pinot Bianco.
 
Note gustative
 
La presenza del Pinot nero conferisce a questo Franciacorta un corpo e un vigore particolare oltre che i sentori tipici del vitigno.
 
 
Dosaggi
 
Pas Dosé, Extra Brut, Brut, Extra Dry, Sec o Dry, Demi-Sec.
 
 
Franciacorta, Franciacorta Satèn e Franciacorta Rosé possono acquisire maggior personalità, complessità e raffinatezza, con periodi più lunghi di maturazione e affinamento. È il caso del Franciacorta Millesimato e del Franciacorta Riserva. 

 
millesimato
 
Franciacorta Millesimato
 
Caratteristiche
 
La parola “millesimo” indica che tutto il vino proviene da un'unica annata (minimo 85%). Il Millesimato si produce quando l'annata è particolarmente qualitativa e si valorizza con degli affinamenti più lunghi di quelli dell’assemblaggio (i Franciacorta non millesimati). Devono passare almeno 37 mesi dalla vendemmia perché venga messo in commercio.
 
 
Note gustative
 
I Franciacorta millesimati hanno una personalità sensoriale e gustativa che rispecchia in maniera evidente le caratteristiche climatiche dell’annata e le espressioni qualitative delle uve di quella specifica vendemmia.
 
 
Dosaggi
 
Pas Dosé, Extra Brut, Brut, Extra Dry, ad eccezione dei Satèn Riserva, declinati solo nella tipologia Brut.


 

riserva
 

Franciacorta Riserva

 
Caratteristiche
 
I Franciacorta Riserva sono dei Millesimati dalla particolare eccellenza qualitativa che per esprimere al massimo le loro doti olfattive e gustative, devono rimanere in sosta sui lieviti per molti anni. Il Disciplinare ne impone almeno 5 quindi il Franciacorta Riserva viene immesso al consumo dopo almeno 67 mesi (cinque anni e mezzo) dalla vendemmia.
 
 
Note gustative
 
Note complesse ed evolute proprie del più lungo affinamento in bottiglia.
 
 
Dosaggi
 
Pas Dosé, Extra Brut, Brut, ad eccezione dei Satèn Riserva, declinati solo nella tipologia Brut.
 
 
 
 
Dosaggi 
 
Le diverse tipologie di Franciacorta sono caratterizzate da differenti dosaggi di liqueur aggiunti dopo la sboccatura e sono quindi dotate di originali e spiccate personalità:
 
Non Dosato (zucchero fino a 3 g/l, residuo naturale del vino) - è il più secco della gamma dei Franciacorta;
Extra Brut (zucchero fino a 6 g/l) - molto secco;
Brut (zucchero inferiore a 12 g/l) - secco ma un po' più morbido rispetto all'Extra Brut, è sicuramente la tipologia di Franciacorta più versatile;
Extra Dry (zucchero 12-17 g/l) - morbido, con un dosaggio leggermente maggiore rispetto al classico Brut, è indicato per una grande varietà di cibi;
Sec o Dry (zucchero 17-32 g/l) - meno secco e leggermente abboccato;
Demi-Sec (zucchero 33-50 g/l) - sapore abboccato dovuto al dosaggio zuccherino piuttosto elevato, si abbina bene con i dolci.
 
Fonte e foto: franciacorta.net Consorzio Franciacorta
 
 
 
 
Tags:
lovefranciacorta

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
AVIS. “Buon sangue non mente”: parte da Milano un originale contest
di Paolo Brambilla - Trendiest
Toninelli, pugno alzato in Aula? L'educazione è data anche dalla laurea
di Ernesto Vergani
Tim, Altavilla vince ma non convince.Spiraglio per il ripensamento di Gubitosi
di Angelo Maria Perrino

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.