A- A+
Milano
Retake Milano, "valorizzare la bellezza" tutti insieme

A marzo 2016 saranno passati dieci gli anni dalla nascita dell’Associazione Nazionale Antigraffiti, costituita per studiare e comparare le diverse esperienze internazionali sul fenomeno del graffitismo, suggerire proposte e soluzioni per contrastare gli effetti negativi di questo fenomeno di degrado. 
 
Tutto nasce nel 2007, dalla prima inchiesta sui fenomeni vandalici. Segue il convegno "Non scriverlo sui muri" e, poi, il progetto "Milano quartiere pulito". Da allora il messaggio di rispetto per la cosa pubblica si è diffuso in molte città e "allargato", fino a comprendere altri importanti aspetti. Non più soltanto lotta al degrado ma proposte di valorizzazione del patrimonio, un piano di educazione nelle scuole, sviluppo d’interventi di "Street art" e una particolare attenzione al sociale, con il coinvolgimento di disabili e di ragazzi “messi alla prova" nei progetti in calendario.
 
Da un anno l’Associazione Nazionale Antigraffiti è inserita in uno dei quattro tavoli di lavoro dell’associazione onlus Retake Milano: Prevenzione (è qui che si colloca l’associazione antigraffiti), Valorizzazione, Sociale e Street art. 
 
Dopo dieci anni l’idea di partenza si è quindi sviluppata e l’associazione onlus RETAKE MILANO s’impegnerà, con nuovi progetti e importanti collaborazioni, a rendere ancora più bella Milano. Sono tanti i comitati in questi anni che si sono avvalsi di Retake per migliorare la propria zona. Tante le iniziative che sono state riprodotte da altre associazioni di cittadini e dalla stessa amministrazione comunale, a dimostrazione della validità del messaggio.

 
Mentre cresce in Italia la rete di Retake a vantaggio dell’intero Paese, Milano s’impegnerà sempre di più sull’importanza del livello di riqualificazione, con piccoli consigli che permetteranno ai tanti cittadini volenterosi di evitare di arrecare eventuali danni per imperizia.
 
In occasione del decennale anniversario Retake Milano presenta i progetti per il 2016, con tantissime collaborazioni, che hanno come denominatore comune una sola parola: VALORIZZAZIONE. Chiunque può, se seguito da una regia di esperti, difendere in prima persona i luoghi che rappresentano la storia e la bellezza della nostra città.
 
Quest’anno Retake Milano, grazie sempre alla generosità di sponsor privati, canalizzerà la voglia di partecipazione dei cittadini con importanti collaborazioni: Soprintendenza dei Beni Archeologia della Lombardia, Politecnico di Milano, Touring Club, Tribunale di Milano, Carcere di San Vittore, Sikkens, Milano Color, Milano Fuoriclasse, Milano da Vedere, Shelly, Centro Progetti Donna.
 
Al termine degli interventi dei relatori che illustreranno i vari progetti, sarà possibile visitare l’Antiquarium “Alda Levi” e il Parco dell’Anfiteatro Romano grazie alla generosa disponibilità della Soprintendenza dei Beni Archeologia della Lombardia che ospita, nella Sala delle Colonne, la conferenza. 
Tags:
milanomilano da vedereretakemurales







A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Il gioco di Nave Italia per aiutare le iniziative a sostegno dei disabili
di Paolo Brambilla - Trendiest
Imprese ICT e mercato Analytics, fatturati in salita per il tech italiano
di Elena Vertignano
Contro il buco di Macron, l’italiano Tajani alzi la voce
di Angelo Maria Perrino

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.