A- A+
Milano
Milano, le assegnano una casa popolare. Ma la trova già occupata
Aler Milano

Milano, le assegnano una casa popolare. Ma la trova già occupata

Doveva entrare nell'alloggio Aler assegnatole con regolare contratto, ma lo trova occupato da abusivi. E' successo ieri, poco prima delle 16, a una donna di 35 anni ucraina, in via Zamagna, a Milano.

L'appartamento era stato recentemente ristrutturato ed era stato subito occupato da due donne romene di 35 e 18 anni e dai loro tre bambini di 16, 12 e un anno senza però averne nessun titolo.

Le donne, nonostante le richieste della legittima assegnataria non volevano lasciare l'alloggio, fino a che la 35enne non ha deciso di chiedere l'aiuto della polizia. A quel punto gli agenti sono riusciti a convincere le due a lasciare l'abitazione.

Tags:
milano aler casa popolare occupataassegnano alloggio popolare occupato








A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Resurrezioni: dal Pd alla Juventus, da Ringhio Gattuso a...
di Maurizio de Caro
Risorgere vuol dire non dare nulla per definitivo
di Diego Fusaro
Ambiente, Zingaretti e l'epico errore nei manifesti. Pd sempre più tragicomico
di Diego Fusaro


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.