Quando il con-te-sto è fatto di bambini. A Milano lo spazio (che mancava) per le famiglie

Si chiama Tan'atara (gioia di vivere). Frutto della crisi del lavoro e della svolta volontaristica di Stefania, è uno spazio eco-friendly per bambini (tutti) e famiglie. Laboratori di musica, circo, cucina, arte e tanto altro. Il posto, magico, rilassante, educativo, che a Milano mancava

Con-te-sto. A volte le parole che usiamo più spesso, le più ricorrenti nel linguaggio comune, nascondono un significato speciale e segreto. L'ambiente, il contesto appunto, vuol dire innanzi tutto stare insieme, stare con te, rapportarsi con l'altro. Se poi questo altro è un bambino, allora il con-te-sto diventa ancora più magico. Fatto di divertimento, di comunicazione, di giochi, di laboratori, di attività didattiche, di un ambiente rilassante dove i colori tenui danno sicurezza e fanno stare bene. Tutto questo è Tan'atara, un luogo aperto da un paio di mesi a Milano (anche nel week-end), dove si respira tanto il rispetto per il mondo dell'infanzia, quanto per l'ambiente, per il consumo critico e consapevole delle risorse e per l'importanza del riciclo. Un mix di cui mamme e bambini hanno bisogno. In una Milano spesso difficile, dove il trasporto pubblico quasi mai consente di muoversi con carrozzine e passeggini, dove le mamme sentono il bisogno di incontrarsi per condividere esperienze, bisogni, difficoltà, e dove i bambini cercano spazi sani e istruttivi.

IL VOLONTARIATO E LA CRISI ECONOMICA - L'ideologa di Tan'atara è Stefania Galbiati, per 25 anni professionista per agenzie di marketing e comunicazione, che dal 2003 ha iniziato a sentire una insoddisfazione sempre crescente per il suo lavoro: "Le logiche consumistiche cominciavano a starmi strette - racconta ad Affaritaliani.it. Troppa importanza agli aspetti materiali e poco spazio per le cose davvero importanti". La storia di questa donna è segnata da scelte importanti e coraggiose, ma sempre nella direzione dell'aiuto degli altri. Così decide di fare volontariato, con lo sguardo rivolto ai bambini. Clown di corsia negli ospedali e nelle case di riposo. Poi fonda, nel 2010, l'Associazione di clownterapia SorridiMI Onlus. Questa attività volontaristica le permette di andare più volte all'estero, nell'ospedale oncologico per bambini di Kiev in Ucraina. Qui Stefania ancora di più conosce e sviluppa anche in realtà molto diverse, il rapporto col meraviglioso mondo e i bambini e i loro genitori, oltre che la conoscenza di operatori ed educatori esperti.

stefania galbiati apeStefania Galbiati
 

Complice la crisi del lavoro, Stefania fa il grande passo alla fine del 2013. Con il suo motto bene in testa ("Il sorriso è una magia che tutte le paure spazza via"), capisce che è arrivato il momento giusto per realizzare quel progetto che aveva sempre tenuto nascosto dentro di sè. Si rimbocca le maniche, e con il suo compagno di vita e di volontariato Paolo, dà vita a Tan'atara: "Significa 'gioia di vivere' in indiano antico - ci spiega -. Una gioia innata nei bambini e che rispecchia il mio credo come volontaria di clownterapia".

UNO SPAZIO ECO-FRIENDLY - L'intuizione è giusta. Fa costruire uno spazio ad hoc. Fatto non dei colori primari (rosso, blu, giallo e verde) che sovraeccitano i bambini, ma di tinte tenui e rilassanti. Una struttura eco-friendly, dove "tutti i mobili sono in legno naturale - racconta soddisfatta della scelta-. I tavoli dei bambini sono realizzati in betulla non trattata da un falegname milanese su design di inspirazione nordeuropea". Ed è vero che in Tan'atara, quando ci entri per la prima volta, ti assale un senso di accoglienza e di leggerenza. Anche i disegni alle pareti, fatti da una illustratrice, creano subito empatia.

LA DISABILITA' - Tan'atara ha del diverso da altri luoghi che a Milano accolgono i bambini e le famiglie nelle diverse fasce orarie, con o senza mamme. Nelle tantissime attività e laboratori, dal circo al riciclo, dall'arte alla danza e musica, dalla cucina all'inglese ci si sente come a casa, si fa subito amicizia. E soprattutto c'è sempre spazio "per i bambini speciali - come li ama chiamare Stefania" - con difficoltà motorie o disabilità varie, che non possono godere con facilità delle aree attrezzate predisposte per l'infanzia. "Ma si è tutti bambini e in ugual misura - sottolinea. L'altro giorno sono venuti ad un laboratorio due bambini con disabilità. E' stato bellissimo per loro e per noi e il con-te-sto ancora più speciale del solito".  E poi c'è spazio anche per le mamme e i papà con un'offerta di laboratori creativi e incontri con counselor, naturopati, omeopati e altri specialisti per il proprio benessere e quello di tutta la famiglie.

"ORA SONO FELICE" - Stefania e Tan'atara sono frutto della crisi economica e della forte volontà di cambiare vita, anche in età adulta. "Dieci anni fa avevo la sicurezza economica, ma non ero felice. Sentivo che nella mia vita mancava qualcosa - conclude. Oggi non ho più quella sicurezza finanziaria, la mia è una start up, ma sono felice di aver creato questo spazio dove i bambini possono sentirsi al sicuro e divertirsi, dove le mamme possono incontrarsi e scambiarsi opinioni. Credo nel mio progetto e farò di tutto per portarlo avanti".

Benedetta Sangirardi
@benesangi

Info e contatti
www.tanatara.it
Facebook: www.facebook.com/tanatarakids


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

In Vetrina

Grande Fratello Vip 2, Bossari sta male. Cecilia e Ignazio Moser... GF VIP 2 NEWS

In evidenza

Alessia Marcuzzi e gli uomini "Sono un'irrequieta, ma..."

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it