A- A+
Milano
Minacciano il vigilante del supermercato con una siringa: "E' infetta"

Minacciano il vigilante del supermercato con una siringa: "E' infetta"

Hanno cercato di passare le casse di un supermercato in viale Umbria a Milano. Quando un addetto alla sicurezza ha cercato di fermarle lo hanno insultato e minacciato con una siringa a loro dire infetta e sono scappate.

L'uomo è pero' riuscito a bloccarle alla fermata della metropolitana dove sono arrivati gli agenti della Volante che le hanno arrestate. Sono finire in carcere per rapina impropria due ragazze italiane di 22 e 27 anni.

Commenti
    Tags:
    minaccianovigilantesupermercatoarrestatedonnesiringa











    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    3A Sport. Execus ottimizza le dinamiche Linkedin e la comunicazione sui social
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Mussolini ha fatto più di tutti per gli operai. A colloquio con Franco Loi
    di Angelo Maria Perrino
    Mussolini ha fatto più di tutti per gli operai. A colloquio con Franco Loi


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.