A- A+
Milano
Morto nei boschi, forse un "festino" con altre persone

Un uomo di 35 anni morto e la sua compagna 32enne in condizioni gravissime. La tragedia avvenuta nei boschi di Olgiate Comasco nella notte di sabato si tinge ora di tinte ancora più fosche. Se sin da principio infatti si era sospettato che la causa del doppio malore fosse da ricercarsi nell'assunzione di sostanze stupefacenti, ora i carabinieri ipotizzano che in quell'area boschiva si stesse svolgendo un vero e proprio "festino" a base di droga, cui avrebbero preso parte anche altre persone. E a causare la morte del 35enne, Giovanni Tedesco, di Dongo, sarebbe stato in realtà un cocktail di medicinali, assunto assieme alla droga. Autopsia fissata per martedì, la compagna è ancora ricoverata in rianimazione e non ha potuto rispondere alle domande degli inquirenti.

Tags:
medicinalidrogamaloreroggiaolgiate comasco










A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Sanità, no al super ticket, sì a borse di specializzazioni e infrastrutture
di Mariella Colonna
3A Sport. Execus ottimizza le dinamiche Linkedin e la comunicazione sui social
di Paolo Brambilla - Trendiest
Mussolini ha fatto più di tutti per gli operai. A colloquio con Franco Loi
di Angelo Maria Perrino


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.