A- A+
Milano
Omicidio Macchi: procura impugna assoluzione Binda in Cassazione

Omicidio Macchi: procura impugna assoluzione Binda in Cassazione

Il procuratore generale Gemma Gualdi ha presentato ricorso in Cassazione contro la sentenza di assoluzione di Stefano Binda dall'accusa di omicidio di Lidia Macchi. Il cinquantaduenne di Brebbia venne condannato nell'aprile del 2018 dalla Corte d'Assise di Varese. Lidia Macchi fu assassinata la notte fra il 5 e il 6 gennaio 1987 a Cittiglio e nel 2016 l'uomo venne arrestato con l'accusa di essere l'assassino della ragazza. Nel 2018 Binda venne condannato all'ergastolo in primo grado a Varese mentre in Appello a Milano lo scorso 24 luglio venne assolto. Nelle motivazioni della sentenza si sosteneva "l'inconsistenza dell'impianto accusatorio e la mancanza di prove in merito alla colpevolezza di Binda". Da qui la decisione della procuratrice Gualdi che nei giorni scorsi ha impugnato la decisione in Cassazione.

Loading...
Commenti
    Tags:
    omicidio macchiomicidio macchi vareseomicidio macchi lidia

    Regione Lombardia Video News










    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    “Il Libraio”. Il nuovo libro dell'avvocato-scrittore sanremese Alberto Pezzini
    Parità di genere. La presenza femminile nelle aziende e nelle istituzioni
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Il potere deve dirottare il dissenso, lo fa anche con le sardine
    di Diego Fusaro


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.