A- A+
Milano
Malasanità, morta per trasfusione di sangue errata a Vimercate

Omonimia, donna muore a Vimercate per delle sacche di sangue scambiate

Una donna di 84 anni è morta venerdì 13 settembre all'ospedale di Vimercate (MB) molto probabilmente a seguito per un errore nella trasfusione di sangue. Le sacche di sangue sarebbero infatti state erroneamente scambiate per un caso di omonimia. La struttura sanitaria ha avviato un'indagine interna. Avvisata anche la Procura di Monza. Il Ministro della Salute Roberto Speranza si è attivato per l'invio degli ispettori del Centro Nazionale Sangue per indagare sulla morte dell'anziana ricoverata nel reparto di Ortopedia e sottoposta a un intervento per la rottura di un femore. L'obiettivo è quello di verificare cosa e' successo nella catena dei controlli. Lo scambio delle sacche di sangue è avvenuto con buone probabilità due giorni dopo l’operazione. La donna è morta in terapia intensiva per via della reazione dell'organismo dovuta alla differenza del gruppo sanguigno. 

Un errore, una trasfusione di sangue 'sbagliata' fatta con una sacca destinata a un'altra paziente, tutto per una omonimia. Questa la causa della morte di Angela Crippa, una donna brianzola di 84 anni che era stata ricoverata all'ospedale di Vimercate per una frattura al femore, stroncata dalla reazione del suo sistema immunitario dopo la trasfusione di sangue di un gruppo diverso dal suo. A spiegare all'Agi come sono andati i fatti, e' stato il direttore sanitario dell'azienda, Giovanni Monza. La signora era stata ricoverata mercoledi' 11, nel reparto di ortopedia, dove era stata poi sottoposta all'intervento al femore. Il giorno dopo durante un controllo per monitorare l'emocromo della paziente, si era resa necessaria la trasfusione. "Dopo poco - racconta il direttore sanitario - e' iniziata una reazione avversa, che ha portato all'immediata interruzione del trattamento. In seguito alle verifiche ci si e' accorti che il sangue trasfuso era incompatibile con il suo, non era quello a lei destinato", era in poche parole 'estraneo' e le ha portato subito brividi 'scuotenti'. Alla signora Crippa, e' stato trasfuso il sangue "accantonato in maniera preventiva per un'altra paziente - continua Monza - con lo stesso cognome, che si trovava nello stesso reparto per lo stesso tipo di frattura". Non lo scambio di due sacche, dunque. Un incidente drammatico che, come spiega il direttore sanitario, e' stato immediatamente segnalato all'autorita' giudiziaria. E allo stesso tempo e' stata avviata una indagine interna. Venerdi', quando la signora ha avuto questa crisi emolitica, e' stata subito portata in rianimazione dove si e' tentato il 'lavaggio' del sangue ed e' stata dializzata, ma per lei non c'e' stato nulla da fare, e' morta alle 4 del mattino. L'ASST di Vimercate ha gia' provveduto a fare una comunicazione sulla vicenda all'autorita' giudiziaria. E ha avviato un'indagine interna per verificare quanto avvenuto e accertare eventuali responsabilita'. Sul caso e' intervenuto anche il ministro della Salute Roberto Speranza che ha disposto l'invio degli ispettori del Centro nazionale sangue che dovranno verificare cosa non ha funzionato nella catena dei controlli. "Il Centro Nazionale Sangue - come ha spiegato l'assessore al Welfare della regione Lombardia, Giulio Gallera - e' un organismo specifico al quale sono delegate le ispezioni che riguardano l'aspetto trasfusionale. Due specialisti di Regione Lombardia affiancheranno il lavoro degli ispettori in ogni sua fase. Le verifiche prevedono anche l'attivazione immediata di una procedura di 'Audit' aziendale, coordinata dal Risk Manager, che dovra' ricostruire tutte le azioni compiute in ospedale, dal ricovero della paziente fino al tragico epilogo".

Commenti
    Tags:
    vimercatevimercate trasfusionetrasfusione sbagliatatrasfusione vimercatevimercate ospedaletrasfusione sbagliata vimercatemalasanitàmuore per trasfusionemorta per trasfusione di sangue










    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Salvini Renzi confronto TV, macché boxe. Un noioso minuetto con Vespa regista
    di Maurizio de Caro
    Da oggi "death: reconversion" Mostra fotografica di Greta Valentina Galimberti
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Si può essere licenziati per una lunga malattia?
    di Avv. Cristiano Cominotto


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.