A- A+
Milano
Pandora, pubblicità di Natale sessista: l’85% si indigna sul web. La replica

Caso Pandora pubblicità di Natale sessista: l’85% si indigna sul web, ma il 15% difende il brand
 

“Un ferro da stiro, un pigiama, un grembiule, un bracciale Pandora. Secondo te cosa la farebbe felice?” con questa frase il marchio di gioielli danese Pandora prova a solleticare la curiosità dei suoi clienti con cartelloni pubblicitari affissi nella metropolitana Milanese. “Cosa vorrebbe una donna sotto l’albero di natale?” si è chiesto il copywriter accusato di aver riassunto in poche parole alcuni tra gli stereotipi ritenuti fastidiosi dal mondo femminile.

Reputation Manager, principale istituto italiano nell'analisi e gestione della reputazione online di brand e figure di rilievo pubblico, ha monitorato i contenuti on line, per analizzare l’impatto che l’episodio ha avuto sulla reputazione del brand.

Il primo dato interessante è che il buzz degli utenti, i commenti, le parodie e gli sfottò al brand hanno raggiunto un'audience potenziale di 14 milioni di utenti* sui social (Twitter e Facebook) Solo sulla pagina ufficiale di Facebook Pandora tra il 2 e il 4 dicembre sono arrivati più di 2.400 commenti in risposta ai due post di spiegazione pubblicati dal brand.

Per quanto riguarda invece il sentiment, Reputation Manager ha rilevando che l’85% dei commenti condannano senza appello la campagna pubblicitaria di natale Pandora giudicandola di cattivo gusto, al contrario il 15% che interviene per difendere il brand danese e i suoi intenti ironici.



Pandora pubblicità di Natale epic fail: l’indignazione delle donne 

 

La pubblicità viene condannata fermamente nell’80% dei commenti analizzati, dichiarando di sentirsi offesi e minacciando di non voler più acquistare i loro prodotti, come dimostrano questi tweet emblematici: “Quando sei dell'ufficio marketing e pensi di aver beccato la trovata del secolo... ma sbagli secolo. #Pandora” e ancora “Quindi, secondo #Pandora la Donna sarebbe o una casalinga disperata o una mantenuta! Anni e anni di lotte per l'emancipazione femminile buttati alle ortiche!! #EpicFail” oppure “Spero che #Pandora abbia già chiesto scusa per la pubblicità sessista che ha fatto girare. Altrimenti sono pronta a buttare tutti i gioielli comprati da questa azienda.”

 

Pubblicità di Natale Pandora 2017: il 15% degli utenti web difende il marchio

 

In difesa di Pandora si schiera invece il restante 15% dei commentatori online dichiarando di non trovare nessun messaggio sessista o offensivo nei confronti delle donne, ma solamente un tentativo ironico per far sorridere il consumatore che almeno una volta nella vita si sarà trovato nella classica situazione, un po’ paradossale, di dover scartare “brutti” regali natalizi, un utente dichiara infatti: “Non vedo sessismo nella pubblicità #Pandora, mi sembra invece un tentativo di fare ironia (e magari anche far riflettere) sul fatto che le donne preferiscano ricevere in regalo un bracciale piuttosto che articoli casalinghi”

Instant Marketing. Molti tra i più famosi marchi non hanno saputo resistere a commentare con ironia e in real time sui social l’epic fail firmato Pandora. Da Ceres all’impresa funebre Taffo Funeral Service. Alcuni utenti, invece, ironizzando sulle analogie tra la parola “Pandoro”e “Pandora”, creano nei social una sorta di campagna di sensibilizzazione per salvare il brand Melegatti dalla crisi finanziaria che sta vivendo.

 

PUBBLICITA' DI NATALE PANDORA: LA REPLICA DELL'AZIENDA


"L’affissione nella metropolitana di Milano voleva essere divertente ed ironica ma, sfortunatamente, la nostra ironia è stata fraintesa. In qualità di azienda che valorizza l’individualità di ogni donna, non era nostra intenzione offendere le donne, da sempre molto importanti e vicine a noi. Siamo intervenuti tempestivamente per risolvere questa incomprensione, infatti il pannello è stato sostituito".

 

Tags:
pandoraindignati webbrandpandora sessistapubblicità pandora










A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Rai, Carlo Freccero non se ne vuole andare. Ma il Pd insiste
di Klaus Davi
Partita aperta: lo scenario post elettorale israeliano
di Niram Ferretti
Porti aperti? E' il motto del padronato cosmopolitico
di Diego Fusaro


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.