A- A+
Milano
Associazioni in piazza contro Governo. Sala rilancia il pensiero di sinistra

PD e associazioni in piazza Scala. Milano si mobilita contro le scelte del Governo

Tante le adesioni alla mobilitazione "Da Milano, uniti, per un'Italia e un'Europa aperte, democratiche e solidali" contro le scelte del Governo. L'evento che coinvolge Acli milanesi, Pd e molti partiti partiti di centro sinistra è stato lanciato su Facebook nella mattinata di lunedì e ha raggiunto rapidamente milgiaia di persone, raccogliendo le adesioni di numerose sigle, tra partiti e associazioni come, per citarne alcune, Libera, Acli, Anpi, Arci, Italia in Comune, il coordinamento Arcobaleno delle realtà Lgbt milanesi, oltre che centinaia di adesioni di singoli cittadini.

A latere della manifestazione, il sindaco Sala ha dichiarato "Non siamo e non sono per la disobbedienza, se ci sara' da ricorrere potremo farlo e lo vedro'" in risposta ai giornalisti che gli hanno chiesto se la citta' applichera' il decreto Sicurezza di Salvini o disobbedira' come hanno gia' annunciato i sindaci di altre citta'. "Troveremo delle formule per aiutare chi, attraverso il decreto, perdera' dei diritti. La morale di tutto cio' e' che chi si impegnera' avra' ancora piu' costi - ha aggiunto - e questo fara' il paio con un bilancio difficile per le citta".

Interpellato sulla finanziaria, ha spiegato "anche ieri Matteo Salvini e Luigi Di Maio hanno detto che aiuta i piccoli comuni: non ho nulla contro i piccoli comuni ma la crescita nasce dalle citta'. Io starei un po' piu' attento a tenermi le citta' vicine" ha poi avvertito. "Oggi ho visto la sottosegretaria Laura Castelli" ha aggiunto Sala, spiegando che nell'incontro si e' parlato di "due temi: quello relativo ai rimborsi Imu-Tasi e quello sugli stanziamenti per i crediti a dubbia esigibilita'". Insieme queste due questioni pesano "per i conti di Milano 50-60 milioni". "Vediamo nell'incontro con Conte cosa succedera' lunedi', non vogliamo agire sulle tasse ma le vie non sono molte" ha poi concluso con riferimento all'incontro con il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, previsto per lunedi' sulla manovra e sul Dl sicurezza. 

"Spero che Milano sia considerata un luogo da dove puo' ripartire un pensiero di sinistra e un'idea diversa di societa'". Questo l'augurio del sindaco di Milano nel corso della manifestazione. "E' una contestazione perche' molte delle cose della finanziaria e del decreto Sicurezza non ci piacciono - ha aggiunto -Ma non siamo qui solo a contestare, anche a proporre qualcosa e la proposta continua ad essere il nostro modello fatto di tanto sviluppo e tanta solidarieta'". "Non siamo alla ricerca di premi - ha concluso - ma tutto cio' ha senso se riusciamo a dare risposta ai cittadini".

Commenti
    Tags:
    manovramanifestazionemilano









    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Resurrezioni: dal Pd alla Juventus, da Ringhio Gattuso a...
    di Maurizio de Caro
    Risorgere vuol dire non dare nulla per definitivo
    di Diego Fusaro
    Ambiente, Zingaretti e l'epico errore nei manifesti. Pd sempre più tragicomico
    di Diego Fusaro


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.