A- A+
Milano
Prima della Scala: centri sociali in corteo, 900 agenti a teatro. FOTO
Teatro alla Scala: il corteo dei centri sociali

Prima alla Scala: il corteo dei centri sociali

Prima della Scala: di scena la contestazione di Cub e Centri sociali a Milano, in occasione del 50esimo anniversario delle contestazioni del 1968 e con in particolare nel mirino del presidio in piazza della Scala la "legge sulla sicurezza Salvini /Di Maio contro lavoratori, emigranti e immigrati".

I militanti del centro sociale Il Cantiere hanno lanciato vernice bianca e ortaggi contro gli agenti in tenuta antisommossa disposti davanti al palazzo che ospita la Società del Giardino in via San Paolo a Milano, dove è prevista la cena di gala dopo la prima del Teatro alla Scala. I contestatori hanno inoltre acceso un fumogeno, esposto uno striscione (contro Salvini, Macron, Trump e Bolsonaro) e urlato slogan contro esponenti del governo. Quindi, il corteo si è diretto verso corso Vittorio Emanuele, la Galleria e la Scala. E' stato lanciato qualche petardo ma non ci sono stati violenti scontri. Poco prima dell'inizio della rappresentazione sono stati lanciati dei fuochi d'artificio. Musica alta dal camioncino dei centri sociali che vogliono portare l'attenzione sui piu' deboli: "Prima gli sfruttati" recita uno striscione e contestazioni alle politiche di austerity.

Le misure di sicurezza: 900 agenti a presidiare teatro e città

 Fuori, a presidiare il teatro e la città, 900 agenti delle forze dell'ordine che prenderanno parte al dispositivo di vigilanza e sicurezza pubblica disposto dal questore Marcello Cardona.

"I servizi predisposti prevedono una vigilanza fissa all'interno e all'ingresso del Teatro ed una vigilanza dinamica lungo il perimetro esterno", spiegano da via Fatebenefratelli. "Sarà effettuata un'accurata preventiva ispezione e bonifica di tutti i punti sensibili, nelle vie e negli edifici adiacenti, ripetendo tali operazioni anche durante lo svolgimento della rappresentazione".

All'esterno del teatro, in piazza Scala, in Galleria Vittorio Emanuele, nelle vie e negli incroci adiacenti, "personale equipaggiato con gap e metal detector effettuerà un'attività di filtraggio agli ingressi all'area sensibile con il controllo delle borse e degli zaini".

Le aree vicine al Teatro verranno transennate. Il servizio disposto dalla Questura vedrà l'impiego di personale della Polizia di Stato, con i commissariati competenti, con le Volanti, motociclisti, unità cinofile e i Reparti specializzati Uopi, artificieri e tiratori scelti dell'Ufficio prevenzione generale, con la Polizia scientifica, la Squadra mobile e la Digos, con l'ausilio di personale dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di finanza e con la presenza, per quanto di specifica competenza, di agenti della Polizia locale e di un presidio del 118 e dei vigili del fuoco.

Commenti
    Tags:
    prima alla scalaprima scala milanosicurezza prima scala








    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Il gioco di Nave Italia per aiutare le iniziative a sostegno dei disabili
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Imprese ICT e mercato Analytics, fatturati in salita per il tech italiano
    di Elena Vertignano
    Contro il buco di Macron, l’italiano Tajani alzi la voce
    di Angelo Maria Perrino

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.