A- A+
Milano
Quattro stagiste abusate nel centro estetico, Regione sarà parte civile

La Regione Lombardia ha confermato che si "costituira' parte civile" nell'eventuale processo per la violenza sessuale ai danni di quattro minorenni, per la quale e' stato arrestato il 54enne gestore di un centro estetico di Monza dove le ragazze stavano svolgendo un progetto di alternanza scuola-lavoro. Ne ha parlato il governatore lombardo Roberto Maroni, che in conferenza stampa ha riferito di una informativa nella riunione di giunta.

"Non tolleriamo che succedano queste cose - ha commentato Maroni al fianco dell'assessore all'Istruzione, Valentina Aprea -. Purtroppo succedono e noi reagiamo in maniera ferma".

Tags:
stagiste centro estetico abusi sessualiabusi sessuali monzaabusi sessuali scuola lavoro monza


A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Pubblicità, la spesa mondiale sale sopra quota 600 miliardi di dollari
Migranti, un perfido sistema programmato di deportazioni di esseri umani
di Diego Fusaro
Sinistra, il nuovo grido glamour? "Più immigrazione"
di Diego Fusaro

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.