A- A+
Milano
Sala: "Chiusure domenicali? Le facciano ad Avellino". Botte con Di Maio
SCHIAFFO 3 Giuseppe Sala, sindaco di Milano. E' già la seconda volta che finisce sul giornale perchè parcheggia malamente, dove non è consentito. Daranno la multa senza pietà e senza voler ascoltare giustificazioni anche a lui?

Ennesimo scontro tra il sindaco di Milano, Beppe Sala, sempre più leader del centrosinistra, ed esponenti del governo gialloverde. Il primo cittadino attacca con un'espressione tutta milanese: "Non ci rompano le palle". L'argomento sono le chiusure domenicali, e il riferimento alla città che ha dato i natali a Luigi Di Maio: "Se le vogliono fare in provincia di Avellino le facciano, ma a Milano è contro il senso comune. Pensassero alle grandi questioni politiche, non a rompere le palle a noi che abbiamo un modello che funziona e 9 milioni di turisti", ha detto il sindaco. Apriti cielo. Di Maio risponde su Facebook: "Per il sindaco Di Milano Sala i diritti delle persone sono una rottura Di palle. Nessuno vuole chiudere nulla a Milano né da nessun altra parte, ma chi lavora ha il diritto a non essere più sfruttato. Questo rompe le palle a un sindaco fighetto del Pd? E chi se ne frega!". Salvini rincara: "Da milanese mi sembra quanto meno irrispettoso. Da milanese e da ministro sto facendo il possibile e l'impossibile per portare piu' forze dell'ordine a Milano e recuperare aree di legalita' alla tranquillita' dei cittadini. Se fossi il sindaco piu' che di occuparmi del governo, di Avellino, mi occuperei di alcune zone della mia citta' assolutamente fuori controllo". Ci si mette poi anche Mastella, più per campanilismo che per ragioni politiche: "Non condivido nulla o quasi del programma del M5S ma sono indignato come meridionale per le parole a vanvera e poco dignitose del collega Sala. Si puo' esprimere la propria opinione in dissenso ma non cosi'. Francamente non cosi'. Spero che Sala chiarisca e chieda scusa alla citta' di Avellino". Sala però non ci sta e anzi rincara, riferendosi a Di Maio: "Quando il ministro Di Maio avra' lavorato nella sua vita il 10% Di quanto ho fatto io, sara' piu' titolato a definirmi 'fighetto'. Non ho altro da aggiungere". Lo fa via Twitter. E la disfida è finita, per ora.

fabio.massa@affarialiani.it

Commenti
    Tags:
    saladi maiochiusure domenicalimatteo salvini







    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    VOLO, cd tributo di Ezio Aicardi a Raffaele Tuttofuoco cantautore milanese
    CAD Sociale ad Avola: concertazione su opportunità economico-finanziarie
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Pd, il manifesto europeista di Calenda? Come andare dal padronato cosmopolitico col cappello in mano
    di Diego Fusaro


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.