A- A+
Milano
Sala e i Dem, rapporto complicato: tra maratone consigliari e rimpasto

Sala e i Dem, rapporto complicato: tra maratone consigliari e rimpasto

Nessun rimpasto, operazione chirurgica. Beppe Sala pare proprio intenzionato a procedere così per sostituire Pierfrancesco Majorino. Anche se, fonti di Affaritaliani.it Milano, raccontano di un primo cittadino che sicuramente avocherà a sè le deleghe e potrebbe, se non trovasse la soluzione giusta, tirare anche più in lungo della settimana di cui ha parlato.

Anche perché con i Dem i rapporti potrebbero complicarsi. Mentre Sala conquistava le Olimpiadi e le prime pagine dei giornali, infatti, in Consiglio Comunale i democratici facevano il lavoro oscuro di difendere l'aumento del biglietto e pure degli abbonamenti. Roba non proprio popolarissima, che per essere sbloccata ha abbisognato di oltre 50 ore in una manciata di giorni. Una maratona infinita, che ha messo a dura prova non solo i consiglieri, ma anche il partito. Un partito che - passata l'emergenza consiglio e acquisite le Olimpiadi - vede un Sala in forma smagliante, con la popolarità ai massimi storici. Il timore è che proceda senza badare agli equilibri che non contano di certo in giunta, ma che a Palazzo Marino sono funzionali a far passare le delibere in consiglio. Tuttavia questo pone di fronte a un dilemma.

Se Beppe Sala dovesse scegliere di sostituire l'assessore Majorino del Pd con un esponente del Pd scontenterebbe la sinistra radicale e anche i civici (ovvero la lista del sindaco, che di fatto oggi è formata da nemici acerrimi del sindaco stesso). Peraltro, se Sala dovesse scegliere il Pd, quale area del Pd andrebbe a soddisfare? I majoriniani, e dunque con la nomina di Lamberto Bertolè, oppure gli zingarettiani ex renziani, con la nomina del capogruppo Filippo Barberis? Ecco perché la scelta più probabile, anche se a Palazzo fonti di Affari si affrettano a dire che è tramontata tempo fa, è quella di Fabio Terragni. Il manager alla guida di M4 è sicuramente e chiaramente di area Pd. Proviene dalla sinistra e non dal centro, e poi ha il vantaggio di essere terzo. E si sa, tra i due litiganti...

fabio.massa@affaritaliani.it

Commenti
    Tags:
    beppe salapierfrancesco majorino











    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Zingaretti annuncia il programma del Centrosinistra... La vignetta di Affari
    Severino, quando si spegne un filosofo la notte si fa ancora più buia
    di Diego Fusaro
    I 'globalcapitalisti' amministrano anche il dissenso: Sardine loro creatura
    di Diego Fusaro


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.