A- A+
Milano
Sala: "Salva Roma? Voglio lo Spingi Milano. Io leader centrosinistra? Ora no"
Beppe Sala, sindaco di Milano. Si muove bene, la sua popolarità si rafforza ed ultimamente non ne sbaglia una. E' riuscito a diventare l'anti-Salvini. Dite al suo valente staff della comunicazione di fare in modo però che gli assessori si inabissino. Quelli i voti li fan perdere...

Sala: "Io premier del centrosinistra? Ora sono sindaco di Milano"

Giuseppe Sala possibile candidato premier per il centrosinistra? "Adesso lo escluderei. Milano e' la cosa che va bene in Italia, siamo un poco piu' in la' di meta' del nostro percorso e del mio mandato. Bisogna arrivare alla fine". Lo ha detto lo stesso primo cittadino di Milano a "Tribu' - Europa 19", su Sky TG24 rispondendo alla domanda se accetterebbe oggi una proposta di candidatura. "Penso - ha spiegato - che non me lo chiederebbero. Bisogna fare una cosa alla volta, adesso per cinque anni faro' il sindaco di Milano. Pero' intendiamoci su cosa ha bisogno il Paese, perche' io so gestire la complessita', anzi amo gestirla. Abbiamo bisogno di persone come me o continuiamo ad aver bisogno di persone che attraverso slogan e il porsi come totem governano o cercano di governare questo Paese? Essere coraggiosi vuol dire fare una foto con il mitra o il coraggio vuol dire saper gestire la complessita' di fare cose difficili, di pianificare il futuro, di fare una finanziaria. Questo darebbe la misura all'Italia se uno come me sarebbe in grado o meno"

Sala: "Siri si deve dimettere"

"In Italia ci sono due cose sacre: l'antifascismo sancito dalla Costituzione e la lotta alla mafia. Sono questioni su cui non si puo' transigere, in questo caso penso che Siri si debba dimettere.".Così Sala sulla vicenda del sottosegretario Siri. Sala ha aggiunto "se fossi Siri certamente mi dimetterei. Questo sta diventando un motivo di tensione enorme, che la risolvano. Non credo che Conte abbia preso posizione senza aver prima avvisato e averne discusso".

"Raggi? E' piacevole e ci farei l'Erasmus, ma..."

E Sala chi sceglierebbe tra Renzi, Zingaretti, Salvini e Raggi per condividere una stanza in Erasmus? "Direi con la Raggi - la risposta del sindaco di Milano nel corso di "Tribu' - Europa 19", su Sky TG24 - E' una persona piacevole, ma cercherei di trovare un accordo: a te il 'Salva Roma' e a me lo 'Spingi Milano'. Va bene andare avanti con il governo pero' voglio la mia parte". A proposito comunque di Roma, fare il sindaco della capitale "e' troppo anche per me", ha risposto Sala a un utente dei canali social della testata che gli aveva posto il quesito.

Sala: "Con chi si deve alleare il Pd? Nessuno"

"Zingaretti sta facendo bene la sua parte, sta cercando di mettere ordine e di essere rassicurante. Ci parlo spesso. Se ci dovessimo chiedere con chi si potrebbe alleare oggi il Pd risponderei con nessuno". Lo ha detto Giuseppe Sala intervenendo a "Tribu' - Europa 19", su Sky TG24. "Il Pd - ha continuato il sindaco di Milano - oggi non si deve porre l'obiettivo di governare domani mattina perche' la riconquista del consenso e' difficile ed e' un percorso che va fatto per bene. Secondo me non e' sbagliato immaginare che dobbiamo porci un obiettivo di uno o due anni. Sarei contrario a scorciatoie consolatorie. Dobbiamo ritornare ad essere credibili con le nostro proposte".

Commenti
    Tags:
    beppe salacaso sirivirginia raggisalva romaspingi milano










    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    La nuova realtà dAgency per fare e-commerce in modo smart
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Tàscaro. The Magnificent Seven. Venerdì 22 novembre, vini e cichèti
    Israele è Galilea, Giudea e Samaria
    di Riccardo Bruno


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.