A- A+
Milano
Pakistan, riesumati i resti di Sana. Giallo su certificato di morte-sepoltura
Sana Cheema

Pakistan, riesumati i resti di Sana

Sono stati riesumati i resti di Sana Cheema, la giovane italiana di origini pakistane residente a Brescia e morta in circostanze misteriose nel suo paese d'origine. I resti della ragazza, dopo essere stati riesumati, sono stati analizzati da una equipe di medicina legale di Gujrat: a eseguire l'autopsia Komal Ishaq, che non si è sbilanciato sui tempi dei risultati. Quindici giorni, forse un mese. Anche perchè, ha spiegato, si è deciso di inviare a Lahore, la seconda città del paese, campioni di tessuti per verificare l'eventuale presenza di elementi tossici nell'organismo.

I misteri che l'autopsia disposta dalle autorità locali, che hanno aperto un'inchiesta sui troppi misteri della morte di Sana, dovrà chiarire sono più di uno: come ricorda Repubblica, a rilasciare il certificato di morte di Sana, e ad accennare a un infarto, sarebbe stato un medico non autorizzato che avrebbe anche prescritto alla giovane farmaci proprio per problemi cardiaci. Anche le operazioni di sepoltura si prestano a dubbi.

Tags:
sanapakistan











A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Grazie presidente Conte per appello a responsabilità, competenza e serietà
di Ernesto Vergani
Sempre più florido il commercio online: ecco il quadro nazionale
di Redazione
Innovazione, stravaganza e cani: cosa accomuna questi tre concetti?
di Giacomo Tanzi


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.