A- A+
Lo Sport a Milano
Miracoli in piscina: il meraviglioso rapporto tra un allenatore e l'allievo

Una follia. Sarebbe certamente stata questa la reazione di qualsiasi persona a cui Carlo, allenatore di Milanosport alla Piscina De Marchi, avesse raccontato della sua decisione di togliere i supporti didattici (braccioli e tubo) a quel ragazzo che da anni viveva in una situazione di quasi totale immobilità fisica in acqua.

Una follia. Così deve essere sembrata anche ai genitori che fin dai primi anni di età di Matteo, oggi di sette anni e mezzo, avevano da sempre cercato nel nuoto un possibile sollievo per le difficoltà fisiche con cui doveva convivere il loro figlio, affetto da problemi congeniti di equilibrio e visivi, che lo portano a non percepire il senso di profondità.

Eppure, pur stupiti e preoccupati, sia mamma che papà hanno immediatamente colto un bagliore negli occhi di Matteo davanti a Carlo, uno sguardo diverso, uno sguardo curioso nei confronti di quella persona, l’unica, che lo stava mettendo alla prova, che gli stava stimolando un senso di sfida nei confronti dei propri limiti.

Quella “follia”, che Carlo ha deciso di intraprendere due anni fa, quando ha preso sotto la sua ala quel piccolo guerriero, si è dimostrata la giusta strada e soprattutto ha rappresentato l’inizio di un meraviglioso rapporto tra un allenatore che ama più di qualsiasi cosa il suo lavoro ed un ragazzo che grazie al nuoto ha potuto combattere le sue insicurezze. Giorno dopo giorno, vasca dopo vasca, Matteo ha portato a casa incredibili risultati, passando in soli due anni dal muoversi con difficoltà nella vasca piccola al riuscire non solo a nuotare ma anche ad uscire dalla vasca grande in totale autonomia.

Mentre in acqua avveniva il miracolo, fuori dall’acqua due persone assistevano con occhi pieni di commozione e orgoglio per il proprio figlio e pieni di gratitudine nei confronti di Carlo, l’allenatore “il cui orologio si ferma quando inizia ad insegnare”, come dice proprio la mamma di Matteo. Effettivamente è proprio la persona che prende in carico il ragazzo che può fare la differenza in questo tipo di situazioni: il nuoto è infatti noto per essere un’attività ottima per qualsiasi persona debba gestire delle complicanze fisiche. Può livellare le differenze e stimolare chiunque a superare i propri limiti. Tuttavia, questo può accadere solamente con la persona giusta: Carlo è stato per Matteo la persona giusta. Ha saputo infondergli la fiducia necessaria per superare le sue insicurezze: l’ha fatto grazie ad alcune semplici intuizioni, come quella di stimolare il senso di profondità spostando Matteo dalla vasca piccola a quella grande, togliendogli i braccioli e insegnandogli a spingersi su e giù nell’acqua, proprio per creargli quella percezione che gli mancava. L’ha fatto stimolando in lui un senso di determinazione e passione, ma anche di sana competitività, che si è sviluppata pian piano in Matteo osservando i suoi coetanei allenarsi a pallanuoto subito dopo il suo allenamento individuale. Carlo ha immediatamente colto la sua curiosità, nonché il desiderio di esser parte di quel gruppo: da quel giorno Matteo passa gli ultimi 10 minuti del suo allenamento in acqua con i ragazzi della pallanuoto, ha una cuffia che è stata pensata appositamente per lui, e soprattutto ha un nuovo sogno nel cassetto.

Il percorso intrapreso due anni fa grazie a Carlo e a Milanosport, ha permesso a Matteo di avere nuovi sogni, ma soprattutto di coltivare dentro di sé nuove sicurezze che si ripercuotono su ogni aspetto della sua vita. Questo tipo di risultati è il motivo per cui allenatori e dipendenti Milanosport lavorano ogni giorno con passione e professionalità, tenendo a mente che da quella porta potrebbe ogni giorno entrare un allievo alla ricerca del giusto maestro.

Commenti
    Tags:
    piscinamilanosportpiscina de marchi
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Caparini, i giornali italiani esultano e Washington ci usa come una colonia
    di Diego Fusaro
    Oggi "Giornata internazionale del Tango". Roberto Herrera al Teatro Parenti
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    Execus “approved training partner” di LinkedIn conclude un accordo con Anpit
    di Paolo Brambilla - Trendiest


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.