Tele Alto Milanese, la prima tv libera nasce in Lombardia

Martedì, 30 dicembre 2008 - 11:46:00


di Marina Galatioto

Sull'onda dei ricordi Negli ultimi mesi, per una congiuntura di eventi e circostanze, sono tornati alla ribalta mitici personaggi legati alla prima emittente televisiva libera: Tele Alto Milanese (TAM), così abbiamo pensato di ripercorrerne la storia attraverso le testimonianze di chi vi ha lavorato ed è stato protagonista di un pezzetto della storia lombarda e non solo. - Lavoravamo al settimanale La Spinta che all'epoca, eravamo negli anni '70, vendeva circa 12/13.000 copie" racconta Giorgio Romussi che ne era il direttore



"Era stato fondato nel '73 dall'industriale Giuseppe Mancini e andò avanti fino al '78- Mancini era di origine romagnole, ma si era trasferito a Busto Arsizio all'età di sedici anni. - Era geniale, intraprendente" continua Romussi "Si buttava nelle cose e si trascinava dietro tutti quanti. Com'è iniziata l'avventura? - Un giorno Mancini è venuto in redazione, eravamo in Via Rieti, non lontano dallo stadio della Propatria, e ci ha detto, a me e ad Aldo Restelli, giornalista capo redattore a La Spinta "Domani andiamo in televisione" ricorda Romussi. - Abbiamo pensato che volesse portarci a vedere qualche trasmissione sportiva - spiega Restelli che per il settimanale seguiva lo sport: le squadre ProPatria e Legnano, spogliatoi, pagelle, cronaca e trasferte. A quei tempi non c'erano i cellulari e il giornalista doveva, alla fine della aprtita, trovare un telefono da cui dettare l'articolo.



Comunque, i due erano convinti di dover fare da spettatori a qualche trasmissione RAI, unica televisione dell'epoca. - Invece la trasmissione dovevamo farla noi! - racconta Giorgio Romussi - Mancini aveva già allestito gli studi in Via Caprera, sempre a Busto. Era già tutto pronto. Così i due giornalisti della carta stampata si ritrovano ad essere dilettanti allo sbaraglio. - Non sapevamo niente di televisione e abbiamo imparato strada facendo - ricorda Restelli - La prima intervista l'abbiamo fatta alla squadra di calcio del Varese, ma passare dalla pagina scritta alla diretta! L'emittente privata chiamata TeleAltoMilanese nel 1975 era l'unica televisione privata via etere e faceva concorrenza alla Rai, però aveva aperto senza i dovuti permessi. - Così siamo stati chiusi per tre mesi - spiega Romussi che era il direttore dei servizi giornalistici - Siamo finiti in tribunale e la TAM è stata difesa dall'avvocato Celiento, figura di spicco della città. Alla fine, con mille difficoltà, abbiamo ottenuto i permessi e nel '76 sono riperese le trasmissioni, mai interrotte fino al 1978.

0 mi piace, 0 non mi piace


Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

LA CASA PER TE

Trova la casa giusta per te su Casa.it
Trovala subito

Prestito

Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
SCOPRI RATA

BIGLIETTI

Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
PUBBLICA ORA