A- A+
Milano
Terrorismo, giornalista minacciato di morte: “Farai la fine di Charlie Hebdo”

Il giornalista Stefano Piazza minacciato dal reclutatore di estremisti islamici Peter Gebhardt

“La fine dei dipendenti di Charlie Hebdo”. È la minaccia ricevuta dal giornalista pubblicista Stefano Piazza via messenger. A inviargliela Peter Gebhardt, reclutatore di estremisti islamici già condannato a due anni e sei mesi dal Tribunale penale federale di Bellinzona. La ragione delle minacce sta in un articolo di Piazza sull'11 settembre pubblicato dal Corriere del Ticino di Lugano, letto e non gradito da Gebhardt.

“Grave preoccupazione” per le minacce ricevute dal 52enne giornalista dal doppio passaporto, italiano e svizzero è stata espressa dal presidente dell'Ordine dei giornalisti della Lombardia Alessandro Galimberti. Piazza, collaboratore del quotidiano 'Libero', e' studioso di terrorismo internazionale e autore di libri come "Allarme Europa" e "Il mondo dopo lo Stato islamico".

Commenti
    Tags:
    terrorismo islamicogiornalista minacciato terroristi islamici







    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    Via della Seta, una figata per l’Italia
    di Angelo Maria Perrino
    Borsa Italiana. ISAGRO alla STAR Conference parla di futuro
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    LIPOFILLING, dalla chirurgia ricostruttiva a quella rigenerativa
    di Mariella Colonna


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.