A- A+
Milano
Terrorismo, rafforzate le misure di sicurezza anche per il Gran Premio di Monza
Roberto Maroni al Gran Premio di Formula Uno di Monza

Terrorismo, rafforzate le misure di sicurezza anche per il Gran Premio di Monza

Dopo l'attentato di Barcellona si moltiplicano le azioni per garantire maggior sicurezza anche in Italia. E se Milano è ricorsa al posizionamento di nuovi jersey e barriere mobili, anche per il Gran Premio di Monza sono previste misure straordinarie.   

Da venerdì 1 a domenica 3 settembre sono attese oltre 100mila persone nel circuito lombardo. Per questo motivo prefettura e forze dell'ordine si stanno muovendo per adottare severe misure antiterrorismo, che interesseranno la viabilità e l'accesso all'autodromo, con l'utilizzo  di metal-detector e controlli congiunti di polizia e carabinieri.


LE MISURE DI SICUREZZA  MILANO - A Milano sono sempre più numerose le zone dove vengono collocati i jersey, le barriere di cemento armato a protezione di piazze e aree pedonali. Gli ultimi in ordine di tempo sono stati posizionati nella zona di Corso Como, in Duomo e in Galleria Vittorio Emanuele e sulla Darsena ai Navigli. Prossimamente saranno messi anche alle Colonne di San Lorenzo e intorno allo stadio di San Siro.

E' invece stata bocciata l'ipotesi di posizionare i jersey in via Montenapoleone e nel quadrilatero della moda, accogliendo così in parte le richieste dei commercianti che pur riconoscendo l'esigenza di garantire la sicurezza hanno chiesto di non militarizzare la città.

Anche lo stadio di San Siro verrà protetto con i 'new jersey', le barriere di cemento anti sfondamento che da tempo sono state messe a protezione di piazza Duomo e di altri luoghi sensibili della città. Prefettura, Questura e Comune di Milano hanno deciso di potenziare ulteriormente le misure di sicurezza attorno al Meazza alla vigilia della seconda giornata di campionato che vedrà impegnato il Milan contro il Cagliari. La decisione verrà ratificata domani, nel corso del comitato provinciale di viglianza convocato in Prefettura, che dovrà valutare come armonizzare l'anello di calcestruzzo che da oggi circonda lo stadio con tutte le altre misure di sicurezza previste per tutelare l'incolumità dei tifosi. I 'new jersey', da quanto riferisce il Comune, verranno posizionati sabato.

Le barriere anticamion saranno proteggeranno l'intero perimetro del Meazza e si aggiungono alle cancellate con i tornelli all’ingresso, ai filtri di agenti e alla doppia 'zona antitraffico', efficace per i grandi concerti a San Siro. L'idea è quella di bloccare con i 'new jersey' tutta l'area intorno allo stadio, chiudendo anche via Dessié, via dei Rospigliosi, e via Achille verso l’Ippodromo del Galoppo.

Tags:
terrorismo sicurezza monzasicurezza gran premio di monzagran premio di monza









A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Bolivia, Putin si schiera con Morales.La Russia non sbaglia mai in geopolitica
di Diego Fusaro
Bookcity Milano/ Intervista a Maria Borio: “La poesia sta nella trasparenza”
di Ernesto Vergani
Biovalley Investments Partner (BIP). Aumento di capitale su CrowdFundMe


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.