A- A+
Milano
Tnt, i furgoni? Meglio le bici (hipster)
Tnt bicicletta

Cinque biker al posto di quattro furgoni nell’area C di Milano: questa l'iniziativa di Tnt Italia, che sarà presto estesa anche ad altre città. Tnt Italia e l’assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran hanno presentato in Piazza Duomo a Milano l’innovativo “Bike Delivery Service”, che assicurerà la consegna di plichi e piccoli pacchi nel centro della metropoli lombarda per mezzo di una flotta di corrieri a totale impatto zero.
I quattro furgoni attualmente impiegati per questo genere di servizi, in questo caso, saranno infatti sostituiti da cinque bici, “guidate” da autentici ciclisti, che effettueranno prese e consegne sulla base del modello operativo standard in uso ai courier Tnt, che prevede l’effettuazione di “giri” di distribuzione legati ad aree predefinite.

I biker si muoveranno a bordo di bici “Fixie” fornite dalla “BH Bikes”, del peso di 12 chili ciascuna  a scatto fisso, doppio freno al manubrio mozzo posteriore “flip flop” e single speed, le stesse usate dagli “hipster”, ma stavolta al servizio della collettività e quindi in regola con il codice della strada che vieta l’uso della bici senza doppio sistema frenante, e prive naturalmente di vincoli per l’accessibilità al cuore della città.

Le bici non sono assistite elettricamente: l’unica forza richiesta è quella dei muscoli. Il lavoro richiede infatti perfetta efficienza fisica: ogni biker percorrerà infatti in media 20 chilometri al giorno, quindi circa 5mila all’anno. Complessivamente, il risparmio in termini di riduzione di Co2 giornaliera è calcolato tra i 50 e 80 chili.

“Sono orgoglioso di presentare la nostra flotta di biker – ha commentato l’ad Christophe Boustouller – perché si integra alla perfezione con i servizi green come high street e glamour già attivi in città per importanti clienti dell'alta moda e tutti effettuati con mezzi interamente elettrici. Il nostro modello di green logistics sia nell’ultimo miglio, sia nell’intera supply chain dei clienti è in continua espansione: a Padova e Vicenza ad esempio utilizziamo da oltre due anni i tricicli elettrici e abbiamo intenzione di operare presto in altri grandi centri urbani”. Maran ha aggiunto: “L’introduzione di questo nuovo servizio, che opererà all’interno della Cerchia dei Bastioni, si delinea come un ulteriore sviluppo di Area C, in una logica di riduzione del traffico e delle emissioni di PM10. Il Bike Delivery Service, che vede la sostituzione di ben 4 camion con 5 mezzi completamente ecologici e non ingombranti, rappresenta una delle strade sicuramente più sostenibili e auspicabili per il trasporto merci nell’ultimo miglio”.

Tags:
tntpierfrancesco maranarea cchristophe boustouller


A2A
A2A
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Curare i pazienti non conviene, lo spiega Goldman Sachs
di Andrea Pensotti
Brindisi. "SaloneNautico Cashback Card”. Un'esclusiva Cashback World.
di Paolo Brambilla - Trendiest
Design Week e Regione Lombardia. Esposta la barca a motore elettrico "Ernesto"
di Paolo Brambilla - Trendiest

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.